Caro PPD…

Pubblicità

Di

20151203mordasinidi Corrado Mordasini

Non vorrei citare Pejman, che oggettivamente non merita più interesse di un’aringa in un banco di cefali, se non fosse per un pistolotto che mi va di fare al PPD. Oreste Pejman, più che per i suoi trascorsi politici praticamente inesistenti, è conosciuto per le sue boutades di ultradestra e perché è stato candidato per i Popolari Democratici sia al Gran Consiglio sia al Consiglio nazionale.

Già incrociato in passato dalla nostra testata, Pejman ne uscì con le ossa rotte. Il Gas, infatti, aveva messo al corrente il Ticino che la pagina di cui lui era co-amministratore, Satira Ticino, di satirico aveva ben poco, avendo al suo seguito una bella calca di razzisti, offensivi e verbalmente violenti (diciamo non gente che invitereste volentieri a cena, perché la cosa migliore che potrebbe fare è vomitarvi sulla tovaglia). Pejman aveva anche aperto una pagina chiedendo le dimissioni di Manuele Bertoli in merito al discorso del 9 febbraio, posizione attualmente sposata anche da Blocher. Insomma, che non fosse di Sinistra si sapeva, e lo sapeva bene anche il PPD che, nonostante i suoi dubbi trascorsi, lo aveva ricandidato allegramente per il Nazionale.

Oggi Pejman abbandona sbattendo la porta Generazione Giovani, ala giovanile del PPD, perché offeso dalla presa di posizione dei suoi colleghi: non solo non hanno sostenuto il candidato leghista Gobbi, ma lo ritengono inadatto al ruolo di Consigliere Federale (e non sono mica gli unici). Pejman taccia i suoi ex compagni di merende di essere “troppo di Sinistra”. Certo, invece a te che sei troppo a destra non ti viene il dubbio, eh?

Caro PPD, quando imparerai che se flirti con certi tipi che puzzano subito di leghista marcio finisci per restare con un pugno di mosche? Che poi è anche normale che le mosche vadano dove sentono il marcio… ma questo non c’entra. Quanto scommettiamo che l’Oreste, viste le sue amicizie peraltro nemmeno tanto nascoste, vestirà in breve tempo la casacca della Lega? Quando imparerai che tirar dentro certi ceffi per guadagnare qualche voto non serve?

Anzi, ti usano, si portano dietro i voti e poi vanno a sguazzare nella pozza di fango coi loro amichetti. E tu resti lì, sulla riva, col naso in mezzo alla faccia.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!