Quanto sei ricco?

Pubblicità

Di

buone nuovedi Amélie

Quando si parla di ricchezza si pensa subito ai soldi. Inutile negarlo. Ma di ricchezze ne esistono tante altrettanto importanti e che si misurano su altre scale. Quella dei valori umani, per esempio. Una ricchezza che dovrebbe avere maggior peso e maggior valore rispetto ai soldi, anche se purtroppo non è sempre così.

Per valorizzare questa differenza (nemmeno tanto sottile, peraltro) nella città bianca dalle 100 chiese si è svolta lo scorso 4 ottobre la Festa del Presente. Una festa aperta a tutti, non solo agli abitanti di Lucca, dove le persone possono dare e ricevere qualcosa senza utilizzare il denaro. Chi dà non si deve però aspettare nulla in cambio, perché non si tratta di baratto. Semplicemente donare per il piacere di farlo. Un gesto che caratterizza la generosità delle persone e per fortuna di persone generose ne esistono tante, non solo a Lucca e non solo in quel giorno.

Sinceramente non oso immaginare come mi potrei sentire senza un soldo in tasca, a come potrei mangiare, prendermi un caffè, bere una bibita o leggermi un giornale. Uscire al mattino senza borsellino e sapere di non poter fare nulla che comporti una minima spesa. Dovrei bere alle fontane e mangiare… cosa? Come? Dovrei bussare a una porta e chiedere se mi invitano a pranzo, ma con che coraggio? Oppure prendere qualche frutto da un albero ma… no, sarebbe rubare.

Eppure questo è possibile. Certo a Lucca e durante quella giornata, ma in altri luoghi e in un altro momento? Probabilmente passerei per una mendicante e verrei cacciata in malo modo, come succede alla maggior parte delle persone che fanno parte di questa categoria.

Ecco, a questa giornata io non ho potuto partecipare, ma mi è bastato sapere della sua esistenza per farmi riflettere e cercare di capire con quali problemi sono confrontate le persone per le quali il pasto assicurato è un’incognita quotidiana.

Non il giornale da leggere o un caffè da sorseggiare al bar, ma un pasto. Quello che se non hai per qualche volta può anche andare bene, ma che se manca troppo spesso allora rischi di non poterlo avere mai più perché la vita avrà scelto per te.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!