In fondo a Sinistra

Pubblicità

Di

le pen trumpdi Jacopo Scarinci

Se la Sinistra – ovunque nel mondo – ha un difetto, è quello di dire con affranta solennità che il cielo è grigio quando son giorni che diluvia. Il leitmotiv del 2016 sarà spiegare come Marine Le Pen e Donald Trump siano dei pericolosissimi manipolatori, immeritevoli del voto e di considerazione, razzisti, volgari e usurpatori di spazio. Spazio regalato loro da quella stessa Sinistra, però.

Perché l’operaio del Nord-Pas-de-Calais dopo aver votato una vita per i socialisti oggi vota Le Pen? Perché nelle fabbriche il Front National è diventato il primo partito? Perché nella classe media francese la ripulitura dei frontisti ha avuto più effetto del ritorno all’Eliseo di un socialista dopo quasi vent’anni? “Abbiamo perso la battaglia delle idee”, ha detto Jean-Christophe Cambadélis, segretario del PS francese. Ma dai? Forse è venuto il momento di fare un po’ di autocritica e iniziare a ragionare sul fatto che non si può sempre parlare delle ondate migratorie per spiegare il fenomeno Le Pen. Se non mi sento rappresentato io voto altri: è la più antica legge della democrazia. La Sinistra invece di criminalizzare chi vota Le Pen dovrebbe capire perché gli elettori non votano più per lei, piuttosto.

Donald Trump non è niente più di un uomo di marketing che sta prendendo per il culo un Paese intero divertendosi come un matto. Però, con le sue sparate senza senso e i suoi deliri a microfoni accesi, sta facendo corsa di testa passando messaggi su messaggi, obbligando i suoi competitor a seguirlo. Perché quando Trump dice che gli americani si sono rotti le palle di certa politica ha ragione da vendere, e “certa politica” altro non è che l’establishment repubblicano e la famiglia Clinton. Quando Trump dice che la situazione internazionale e la stabilità interna sono un problema ha altrettanto ragione, perché la politica estera di Obama è stata un disastro conclamato, sotto ogni punto di vista. La gente non lo eleggerà mai, ma su molte cose concorda con lui. I Democratici potranno prenderlo per il culo finché vogliono per il ciuffo e le dichiarazioni shock ma a comunicazione, marketing e strategia politica li sta stracciando. Anche perché le risposte sono solo silenzio o, bene che vada, scherno. Proposte o alternative? Zero.

I cosiddetti “populisti” non sono arrivati di notte col paracadute. Si sono inseriti nei vuoti lasciati da tutti, ma soprattutto da una Sinistra che se vuole tornare a essere al centro della scena non deve più accontentarsi di qualche battuta moralista o di far scaricabarile, deve creare un’alternativa. Credibile, già che ci siamo.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!