Colonia, i fatti sono un tantino diversi

Pubblicità

Di

Coloniadi Giuseppe Z.

Sembra che in Ticino nessuno si sia accorto che i fatti di Colonia non sono andati così come sono stati ampiamente descritti‎ dai media.

Non è solo la questione dell’abuso sessuale che ci preoccupa. Come abbiamo già detto, la mano morta è una tradizione anzitutto del buon cattolico ticinese. E poi delle altre culture. No, quello che ci preme notare è che più della metà dei fatti annunciati alla polizia quella notte era per furto, e non per toccatine varie. E che nessuno degli inquisiti è un rifugiato. (http://investigativ.welt.de/2016/02/10/silvesternacht-in-koeln-die-zahlen/) È vero, sono stranieri. Che van biasimati, su cui bisogna riflettere ed è ovvio che sui loro atteggiamenti vadano elaborate le misure di integrazione. Ma con Colonia è stata messa in discussione l’intera politica d’accoglienza europea. Sono stati pubblicati dei razzistissimi fascicoli di “buone maniere”, spiegate ai siriani, da tenere a Carnevale: come se noi da ubriachi non fossimo animali vagabondanti. Abbiamo reazioni spropositate di fronte a problemi che vanno risolti con serietà. E queste reazioni comportano politiche allucinate: basta guardare cosa sta facendo il (ex) socialista Valls in Francia: stato d’emergenza, retorica bellica, su i muri.

Il Ticino non è escluso purtroppo da questo vaneggiamento collettivo. L’unica risposta possibile: i fatti. Avremo il coraggio di osservare la realtà?

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!