Fuga d’amore

Di

bonnye e clidedi Bonnie & Clyde

23 anni lei e 25 lui, quando in un agguato della polizia a Black Lake in Louisiana, nel 1934, vennero crivellati di proiettili. Così terminò la storia ed incominciò la leggenda di Bonnie & Clyde: amanti, criminali, perennemente in fuga. Al loro funerale, presenziarono più di 50 mila persone, spinte forse dalla curiosità o forse dalla loro storia d’amore, perché suscita invidia una storia d’amore così. Anche se maledetta, anche se fuori dalle righe, non possiamo che invidiare due ragazzi morti insieme, nello stesso istante, permettendo così al loro amore, per paradosso, di divenire immortale.

Oggi, cerchiamo di capire che fine abbiano fatto Hassan e Angela, 27 anni lui, 32 lei, muscolacciuto e tatuato lui, con la faccia da farabutto. Graziosa, bionda e con gli occhi azzurri lei. Amanti maledetti anche loro: lui condannato per stupro, lei guardia carceraria.

E anche qui ci chiediamo perché una ragazza giovane, con un posto di lavoro fisso e nemmeno tra i peggio remunerati, sposata, non solo rinuncia a tutto, ma si da alla macchia, con di fronte un futuro, nella migliore delle ipotesi tragico. E anche lui, diamo per scontato che sia un manipolatore, perché ci rifiutiamo di pensare che una bella ragazza svizzera scappi con uno così, per forza le ha fatto il lavaggio del cervello. O forse l’ha solo ascoltata e se n’è innamorato. Dio solo sa come ragioni di fronte a una donna dopo anni di carcere. Ora, forse, Hassan e Angela sono diretti in Siria e non ci andava un genio per capirlo, visto che lui è siriano, e l’unico posto dove puoi sfuggire alla legge è un posto senza legge. Angela col suo Hassan probabilmente si trova nel cuore di una guerra civile. Evasi e ricercati da tutte le polizie europee, ma insieme.

Clyde, chiamava Bonnie “la sua ragazza dagli occhi blu”, l’adorava e non faceva niente senza di lei. Il loro amore divenne la scintilla della fama, cancellando imprese criminali (spesso false) e crudeltà che in realtà non praticarono mai. Si amarono nel bene e nel male, fino ala fine, fino al tragico epilogo che sapevano sarebbe arrivato. Perché certi amori non hanno possibilità di esistere, anche se sono forti e immensi, certi amori portano con se il sigillo della rabbia degli uomini e, anche se ci suscitano invidia e compassione, sappiamo destinati a finire. Romeo e Giulietta, Abelardo ed Eloisa, Bonnie e Clyde vivono le loro storie nella storia tra pugnali, veleni e pallottole, tra vita e morte e tra l’immensa fortuna di un amore che gli altri riconoscono come speciale.

Angela e Hassan, mentre scrivo, magari saranno già stati arrestati. Di sicuro lo saranno prima o poi, se non moriranno nella guerra siriana. Ma di sicuro ci rimarrà il dubbio, quel dubbio che ci gonfia il cuore, che il loro sia uno di quei veri amori che solo raramente vengono alla luce. Uno di quegli amori per cui butti tutto e che vale al pena vivere anche solo per un giorno. Un giorno che sarà eternità. O forse no, forse sono solo due farabutti, lei è una stronzetta senza cervello e lui un porco manipolatore: sta a noi decidere, nella nostra mente, in base ai nostri desideri, perché Hassan e Angela sono ormai solo una fiaba. Da raccontare nelle ballate, come quelle di Bonnie e Clyde. Da raccontare, come la poesia scritta da lei stessa e incisa sulla sua tomba:

“Come i fiori sono resi più profumati

dalla luce del sole e la rugiada

così questo vecchio mondo è più splendente

Grazie all’esistenza di persone come te”

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!