Giorgio Fonio non veste Armani

Pubblicità

Di

Fonio Giorgiodi Alessandro Schirm

Scrive Giorgio Fonio in un post sul suo profilo Facebook:

“In queste ore si fa un gran parlare della questione Armani. Molte le prese di posizione politiche. La prima preoccupazione è quella di sapere quanti sono i lavoratori residenti e quanti i lavoratori frontalieri. La seconda invece sembrerebbe essere quella relativa una possibile perdita fiscale per il Cantone e per il Comune.

Ho letto pochi commenti a sostengo di persone, essere umani come noi, che in questo momento stanno vivendo un momento difficile. Genitori, con figli piccoli, che non sanno quale sarà il proprio futuro.

Ho la sensazione che l’egoismo stia prendendo sopravvento. Leggo goduria per la perdita del posto di lavoro di altri.

Se io sto male, non starò meglio nel sapere che non sono l’unico in difficoltà.

Scusate lo sfogo, iniziate pure ad insultare anche sotto a questo post… Non cambierete la mia opinione!”

Sì, ha ragione, fa preoccupare. Soprattutto nei media o tra i politici, sembra che siano esseri umani solo quelli che sono licenziati dalla RSI (e certo che lo sono!). Ma l’impressione che ci siano licenziati di serie A e B è forte.

Ogni posto di lavoro perso è una persona che si trova dall’oggi al domani senza un ruolo nella società. Il suo universo crolla. I problemi si ingigantiscono, le ansie per la propria famiglia diventano mostri che divorano le viscere. Che sia italiano o svizzero poco importa. Ritenere sacrificabili persone solo perché abitano oltre una linea immaginaria a pochi chilometri da noi è ignobile.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!