I segreti delle donne

Pubblicità

Di

Donne segretidi Carol Bernasconi

Ho letto, qualche giorno fa, un articolo semiserio che mi ha fatto sorridere ma che contiene delle grandi verità, che spesso noi donne non osiamo ammettere soprattutto davanti agli uomini. L’articolo si intitola “20 piccoli sporchi segreti che le donne nascondono agli uomini”. L’ho condiviso per ridere sulla mia bacheca. Ho ricevuto da un’amica un messaggio con le risposte a questi punti e con il suo consenso mi permetto di riportarli qui. Ecco i 20 piccoli sporchi segreti (S) delle donne e i relativi commenti (C):

  1. S: Alcune donne si radono i peli dell’alluce. C: Possono, in effetti, trovarli fastidiosi da vedere, per sé e per gli altri. Però, se subiscono una sorta di scansione giudicante, forse gradirebbero anche un approfondimento orientato al cervello (l’insicurezza non è sintomo di scarsa intelligenza).
  2. S: Altre si strappano con la pinzetta i peli attorno all’areola dei capezzoli. C: Idem come sopra. E ringraziamo i maschietti per la recente attenzione alle proprie sopracciglia (però occhio, a volte esagerate con la geometria!)
  3. S: Tantissime hanno perfezionato delle tecniche per scorreggiare in modo silenzioso. C: Ringraziatele! Però, visti i decibel della nostra vita quotidiana, il timore di essere sentite è sopravvalutato: meglio concentrarsi su un’alimentazione sana, che eviterebbe l’altro sentire (messaggio rivolto anche ai gentlemen).
  4. S: Le mestruazioni oltre al sangue contengono una poltiglia di cellule morte. C: Ok, con la mamma non avevate grande confidenza, le lezioni di educazione sessuale a scuola sono quel che sono, gli amici a volte anche, ma ci sono i libri, l’internet: insomma, basta scuse! E forse scoprirete tante cose interessanti sulle donne.
  5. S: Le tette prudono ed è molto imbarazzante grattarle in pubblico. C: Ah sì? Non dovrebbe essere più imbarazzante guardarle con espressioni ebeti o infastidite?
  6. S: A volte l’adesivo dell’assorbente si attacca ai peli pubici e tira, causando un fastidioso dolore. C: Niente in confronto ai rischi di infezione causati dalle micro-ferite da rasatura totale.
  7. S: Quella che i maschi chiamano “una bellezza acqua e sapone” richiede più manutenzione che spalmarsi con la cazzuola chili di trucco. C: Strane idee di bellezza! Una sana alimentazione ed essere in pace (o perlomeno capaci di negoziare) con sé stessi, meglio se anche con gli altri, non sarebbero un’ottima alternativa?
  8. S: Molte donne sono più arrapate degli uomini, solo non lo danno a vedere. Dicasi eleganza copulatoria. C: Signori uomini, imparate!
  9. S: Una donna single in inverno si depila solo se è molto ottimista o molto ansiosa. C: Un uomo single in inverno, se ha voglia, non fa caso ai peli.
  10. S: Una ragazza da sola in casa, a volte, senza una ragione si afferra le tette, se ne accorge e si stupisce di averlo fatto. C: Si stupisce? Qualche condizionamento residuo?
  11. S: Molte più donne di quel che pensate fantasticano di andare a letto con uno sconosciuto conosciuto in un locale. C: Meglio fantasticare, perché per locali reali non si trova granché, salvo gran botta di culo.
  12. S: Fingere l’orgasmo è a volte un gesto d’affetto, altre una necessità di salvezza. C: Forse necessità, ma spesso ossessione di società poco rilassate e molto condizionate.
  13. S: Come voi ragazzi avete le scarpe da calcetto, le ragazze hanno le mutande da mestruazioni. C: E dimentichiamo la coppetta mestruale? Ancora poco conosciuta, purtroppo (inoltre risolverebbe il problema del punto 6).
  14. S: La donna è una creatura indipendente che saltuariamente fa credere all’uomo di averne bisogno. C: Vecchia abitudine che concorre a ipertrofizzare certi ego maschili.
  15. S: A molte donne eccita guardare due maschi che limonano. Però devono essere belli, altrimenti è un invito alla vita monastica. C: Mica tanto diverse dai maschi, eh! Alla faccia delle supposte origini marziane e venusiane.
  16. S: L’amicizia tra donne esiste, e qualche volta è persino vera amicizia. Però fuori da questa cerchia di fiducia, tra donne ci si odia con vigore. C: Retaggio culturale duro a morire. Non presente in tutte le culture.
  17. S: Le donne sanno nascondere molto meglio degli uomini la loro infedeltà. C: Società tonte aiutano.
  18. S: Le ragazze quando ci provano in modo diretto con un ragazzo, o riescono subito o desistono. Ma sbagliano a fare così, qualsiasi uomo prima o poi cede alle provocazioni femminili. L’uomo invece quando ci prova insiste fin quando la donna non è costretta a chiamare le forze dell’ordine. C: E poi ti meravigli che il mondo vada a rotoli?
  19. S: Le donne sono consapevoli di possedere tre potentissime armi di distruzione di massa: seduzione, logica e broncio. C: Peccato che vadano di moda solo i corsi di seduzione.
  20. S: Quando una donna si innamora di un uomo, non è proprio lui che ama. È attratta dall’idea che si è costruita di lui. Ma quando lo lascia, è proprio lui che non ama più (cit. Gaber). C: Pura realtà. Argomentare oltre implicherebbe un trattato, o forse no. Tra i vari punti e i commenti si potrebbe aprire un mondo di discussioni, che in fondo servirebbero ad avere una visione più aperta e matura dell’universo maschile e femminile. Perché si sa che in fondo, l’unico vero strumento utile è la comunicazione. Parlare serve a capire, a capirsi, a scoprire mondi nuovi e abbattere tabù che ci irrigidiscono, non permettendoci di vivere con serenità.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!