Il Presidente e i Patrizi

Pubblicità

Di

Vecchio scarponedi Vecchio Scarpone

Le votazioni di domenica sono sempre più vicine e non vediamo l’ora che arrivi lunedì per dimenticare tutto questo assalto di informazioni che ci stanno arrivando e, soprattutto, che ci stanno disorientando.

12325097_10208710773317248_1668456013_nTra le tante votazioni di domenica, però, oggi ci interessa particolarmente quella sull’iniziativa del PPD. Questo perché, girovagando tra i mille post politicizzati di Facebook, troviamo anche quello del Presidentissimo della sezione PPD di Lugano Angelo Petralli, in favore dell’iniziativa per le famiglie. Il post in questione è il print screen di Judith Emeline, una cantante di colore, contraria a questa iniziativa. E perché mai dovrebbe condividere il manifesto contro l’iniziativa del suo partito? Ha deciso di andare controcorrente? No: la signora non ha i connotati e l’attinenza giusta per esprimere il proprio parere. In effetti, come si permette la signora (uella!) di fare da testimonial contro la bellissima iniziativa anti gay (doppio uella!) usando lo slogan “no all’iniziativa retrograda del PPD”, non essendo (triplo uella con avvitamento) una Patrizia?

E pensate che il PPD di Lugano vorrebbe anche riprendersi qualche seggio ad aprile. Chiedere scusa non sarebbe una pretesa esagerata. Una nota di merito, però, va a Laura Tarchini (ex Presidentessa della sezione) che ha sottolineato la bassezza del post. Deo gratias, è il caso di dire. Insomma l’avrete capito: se non siete dei Patrizi, non azzardatevi ad esprimere il vostro parere.

Ma anche no! Diciamolo a voce ancora più alta e diciamo a chiare lettere basta a queste uscite di politici che non hanno il minimo rispetto della persona e della sua identità. W i neri. E i gay.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!