Le pagelle del GAS

Pubblicità

Di

Pagelledi Narses

FILIPPO LOMBARDI 3 – Quasi gli scoppia una vena in tv nella sua furia di sostenere il raddoppio, probabilmente sovraesposto ai raggi gamma emessi dalle telecamere. Nei camerini si sfoga aprendo a pugni un secondo ingresso della RSI. INCREDIBILE HULK!

MAURIZIO CANETTA 3 – Affida i licenziamenti alla RSI ai massimi esperti di risorse umane della Corea del Nord, poi si converte improvvisamente promettendo di assumere immediatamente Paolo Brosio come esperto delle comunicazioni con l’Alto e si flagella alla rotonda fra Comano e Porza vestito di sacco. JACOPONE DA TODI

PAOLO BELTRAMINELLI 3,5 – Conduce la battaglia per il raddoppio del Gottardo scegliendo le argomentazioni direttamente dai romanzi di Harry Potter, prima dando la colpa dell’inquinamento al fumo in auto e poi chiedendosi come faranno le ambulanze a passare, per poi concludere con l’appello a costruire il secondo tunnel per facilitare la transumanza degli unicorni da Uri al Ticino. SERPEVERDE.

BORIS BIGNASCA 5 – A seguito della notizia, smentita, dello stupro sul Tilo, in preda a una crisi da regresso alla preadolescenza inizia a sparare una serie infinita di domande su Facebook, fra cui “è nato prima l’uovo o la gallina?”, riuscendo a farsi sfottere persino da Dadò. CRISI ADOLESCENZIALI

THOMAS AESCHI 3 – Il pupillo di Blocher si reca in Eritrea con una delegazione e sostiene che non sia affatto una dittatura, e per dimostrarlo regala alla Sommaruga un magnete da frigo con su scritto “I Love You Asmara” mostrando le foto dei fuggiaschi nel deserto scambiati per maratoneti. TURISTA FAI DA TE.

GIORGIO GIUDICI 5.5 – Si erge a inaspettato difensore del CSOA Il Molino contro gli attacchi leghisti guadagnandosi l’invito al prossimo Ganja Party: si trascina dietro anche Michele Bertini e Lorenzo Quadri che subiscono gli effetti del fumo passivo e fondano una cover band dei Doors intonando “Come on Lega, light my fire”. FIGLIO DEI FIORI.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!