A chiamarli porci gli fai un piacere

Pubblicità

Di

Porci tifosidi Corrado Mordasini

Io amo i maiali, ma davvero. Starei ore a guardarli nelle fattorie del piano di Magadino, hanno un nonsoché di riflessivo nell’incedere lento e misurato, nell’alzare il raffinato grugno all’aria per assaporarne gli odori. Trovo ingiusto che si accosti a un animale così intelligente e versatile certi comportamenti umani, comportamenti che meriterebbero qualche giorno in un recinto pieno di fango in una giornata novembrina.

Sono due, ed entrambi recenti. Riguardano dei tifosi, ma il tifo non c’entra… c’entra un tipo di mentalità sbruffona e arrogante, una mentalità da branco che fa perdere, voglio sperare, il senso del giusto e dello sbagliato.

Il primo è a Madrid. Un gruppo di tifosi olandesi del PSV Eindhoven è in una piazza all’aperto a sorseggiare un aperitivo. Non sono pochi, saranno una cinquantina. Di fronte delle mendicanti. Il loro divertimento è tirare delle monetine una, due, decine, per vedere le povere disgraziate correre raccattando da terra quello che per loro fa la differenza, e che per quei tifosi è solo un divertimento. Come allo zoo, come le noccioline alle scimmiette. Per farsi quattro risate con gli amici mentre tracanni una birra. Ridono, le filmano coi telefonini, faranno vedere i video agli amici a casa, per reiterare quelle risate.

Il secondo riguarda dei tifosi dello Sparta Praga, a Roma per la partita contro la Lazio valida per gli ottavi di Europa League. Due di loro incedono sul vialone di Castel Sant’Angelo, vedono anche lì una mendicante e decidono di tirare fuori l’uccello, davanti a tutti, e di pisciarle addosso (guarda il video). Vorrei dire un sacco di parolacce, ma sarei retorico. Mi limito a provare una grande pietà per queste persone.

Pietà per le loro vite insulse e piene di meschinità. Pietà perché l’evoluzione umana, in questi secoli, in questi millenni, non è avvenuta per poveri decerebrati marginali come loro. Sì, forse hanno seguito le correnti, come pezzi di legno marci tra flutti fangosi, ma non sono ne saranno mai loro a innalzare l’umanità dal fango del cortile.

Quel fango dove troppo spesso dovrebbe giacere al posto del maiale.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!