Chi è il bambela?

Pubblicità

Di

Blocher 9 febbraiodi Bruno Samaden

La proposta di attuazione dell’iniziativa UDC contro l’immigrazione di massa comunicata nei giorni scorsi dal Consiglio federale ha scontentato un po’ tutti: i Democentristi stessi, i sindacati, la Sinistra. La stampa di ogni regione linguistica ha fatto notare che si sta finendo in un vicolo cieco, mentre alla “Schweiz am Sonntag” di ieri il presidente del PLR Müller ha detto sibillino che l’UDC dovrebbe prendersi la responsabilità di andare fino in fondo lanciando un’iniziativa per disdire l’Accordo di libera circolazione delle persone.

E l’ha minacciata questa iniziativa, l’UDC, sempre più schizofrenica visto che non più tardi di qualche giorno fa, presentando la nuova direzione del partito, Christoph Blocher ha detto quanto segue: bisogna finirla di lanciare un’iniziativa ogni volta che c’è qualcosa che non ci piace. Traduzione: la figuraccia raccolta dall’iniziativa d’attuazione di una settimana fa è riuscita a far capire al tribuno zurighese che l’appello al popolo non è più una matematica certezza. Anche perché la vittoria del 9 febbraio si è basata sull’equivoco e sul non aver mai detto tutta la verità riguardo al quesito in votazione. Al popolo è stato detto che non sarebbe successo nulla con l’Europa, la “ghigliottina” che avrebbe tagliato tutti gli Accordi bilaterali e non solo quello sulla libera circolazione non era contemplata dai proponenti, che la soluzione amichevole era lì pronta per essere trovata. Invece no, e non serve a nulla lanciare il sasso e poi dare dei “bambela” ai Consiglieri federali che stanno provando a barcamenarsi alla meno peggio nel casino che hanno fatto scoppiare UDC e Lega dei Ticinesi.

Chi oggi insulta o sbeffeggia il Consiglio federale è lo stesso che ha lanciato un’iniziativa senza spiegarla appieno, che ha già ammesso essere irrealizzabile, che si è fatto spiegare dal Tribunale federale come funzionino le cose perché o non lo sapeva o fingeva di non saperlo. Chi spara a zero da Destra, è chi ha provocato tutto questo.

Chi è il bambela?

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!