Chiasso come Corleone

Pubblicità

Di

Pantanidi Corrado Mordasini

“Chiasso come Corleone”, così titola Giorgio Fonio in un suo commento sui social in reazione a una risposta del municipio chiassese. In un’interrogazione lo stesso Fonio – con Denise Maranesi (PS), Jessica Bottinelli e Mauro Lancianesi (Verdi) -, si chiedeva se fosse opportuno promuovere il fratello della Municipale Roberta Pantani, soprannominato “Jimmy il fenomeno”.

Il fratello di Pantani era già stato sanzionato dal Comune per aver insultato dei consiglieri comunali avversari alla sorellina ed è attualmente sotto inchiesta penale. I nostri amici si chiedono, giustamente, se sia opportuno procedere ad una promozione prima che il caso si sia esaurito con il processo.

Ma il comune, in poche parole, dice ai consiglieri che queste cose non sono di loro competenza, li sculaccia e consiglia di farsi i fatti loro. Il Municipio di Chiasso in cui siede la Pantani, cita “l’ABC del Consigliere comunale”, nel quale figura che la nomina dei dipendenti comunali, e quindi la relativa gestione del personale, “è di esclusiva competenza dell’Esecutivo.”

“Quindi, i contenuti esposti non possono formare oggetto di interrogazione”.

In poche parole, siccome siamo noi che decidiamo chi assumere e licenziare o promuovere, questi non sono fatti vostri. Sciò, raus, via!

Jessica Bottinelli amareggiata scrive:

A quanto pare le domande poste non sono di competenza dei consiglieri comunali e pertanto non meritiamo risposta. (…) il Municipio chiassese perde l’occasione per far chiarezza su una vicenda piuttosto triste…ha preferito farci la morale”

E Fonio butta la frecciata:

“Sarà… Ma resta il fatto che il fratello della candidata a Sindaco di Chiasso è in attesa di processo per “presunte” offese proferite anonimamente in un blog (quello di Ticinonews) durante il tempo di lavoro contro rappresentati politici eletti democraticamente e che regolarmente pagano anche il suo stipendio.

Dunque, se il fratellino della candidata Sindaco vuole continuare a fare politica ha una semplice possibilità: lasciare la sedia (ben remunerata) dell’ufficio tecnico e ritornare in Consiglio Comunale (sedia prontamente abbandonata per essere assunto dal Comune).”

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!