Fuga di Gas: Boris, chissenefrega

Pubblicità

Di

Il piccolo Boris Bignasca se l’è fatta addosso. Arrabbiato perché Roger de Weck ha detto una semplice verità ai ticinesi (“Il Mattino è un giornalaccio”), il bimbominkia (così lo ha definito Michele Foletti) ha usato il suo zerbino personale (legatv) per sputare veleno sulla RSI. Dei suoi piagnistei il più patetico è l’accusa a de Weck di aver detto questa verità nell’anniversario della morte del Nano. Se ne faccia una ragione il triste pargolo, al mondo non gliene può fregare di meno di un simile anniversario.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!