Hotelleriesuisse: Sì al burqa!

Pubblicità

Di


burqadi Corrado Mordasini

Lorenzo Pianezzi, commander in chief di Hotelleriesuisse, non le manda a dire e, partendo alla carica nella annuale conferenza stampa, fa subito un bel distinguo tra musulmani buoni e cattivi:

“Come associazione ci eravamo battuti affinché la Legge anti-burqa non andasse a colpire i turisti che, a differenza di quello che molti pensano, vengono qui per passeggiare e spendere. Non per proselitismo o vendere copie del Corano. Voglio quindi esser chiaro: non faremo i poliziotti né tantomeno da tramite. Il nostro compito è quello di accogliere il cliente e basta. L’informazione in merito al nuovo divieto andrà fatta da altri, sull’aereo o in aeroporto. Non da noi albergatori”

Detto in parole povere: quelli che spendono, per noi il burqa lo possono far mettere anche al cane, l’importante è cha paghino. Ma come? Disattendiamo la volontà popolare? E Ghiringhelli che penserà?

Hanno comunque ragione su una cosa, non sta a loro fare i gendarmi, tocca ai gendarmi veri e propri. Ma come faranno questi ultimi a distinguere i musulmani paganti dai perfidi propagatori di malsane idee jihadiste? Boh.

Noi restiamo sempre in attesa di veder fioccare le prime multe, soprattutto a Lugano, feudo leghista e culla del movimento Nanista. Mica vorremmo disattendere le speranze della gente vero? Nel frattempo andiamo a comprarci un corano, non sia mai che venga buono un qualche giorno.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!