Migliaia di allievi imbecilli

Pubblicità

Di

Manif Bellidi Corrado Mordasini

È quasi con stupore che accogliamo l’ennesimo articolo del Mattinonline contro la sinistra e i manifestanti e chi più ne ha più ne metta. Stupore perché difficilmente pensi ci sia qualcuno che ragiona in maniera così stupida da farsi del male a questo modo. Ridicoli anche quei trucchetti da guitti nell’usare foto di manifestanti incazzati che non c’entrano niente con il pacifico e allegro ritrovo di mercoledì. Ma non perdiamo tempo nel descrivere i metodi di una testata che sta all’informazione come una giraffa a un giunto cardanico.

Certo ai leghisti deve rodere il culo, scusate il francesismo: più di 1’000 persone in piazza (altre migliaia sparse per il Cantone) loro non ce le portano nemmeno pagando, e ogni manifestazione leghista deve perlomeno offrire il pranzo o la cena, se no vanno deserte.

Un migliaio di fuchi di Stato, genitori e allievi hanno manifestato mercoledì, e lo sanno tutti, non per dei privilegi, ma per una scuola di qualità per i nostri figli. Se ai leghisti non glie ne frega niente non stupisce, rivoltarsi nel fango dell’ignoranza e della beceraggine per alcuni è un vanto.

Per noi no. Noi vogliamo dei ragazzi che un domani non vadano a infoltire quella schiera di poveracci che adesso votano Lega con l’illusione che Supernorman cicciopalla gli trovi un lavoro. Noi vogliamo ragazzi preparati, formati, seguiti e aiutati, ragazzi che abbiano bravi docenti (e ce ne sono tanti) che si dedichino a loro con serenità e competenza. Docenti che non abbiano sempre sopra la loro testa la spada di Damocle dei tagli. Fare il docente è un lavoro duro, se qualcuno dice il contrario spesso a parlare è il livore per condizioni che vengono ritenute di privilegio. Beh, i nostri docenti sono tra i meno pagati in Svizzera.

Mercoledì in Ticino c’erano centinaia, migliaia di imbecilli nelle Scuole medie sparse per il cantone, nei licei e nelle scuole professionali (guarda il video). Ma per la Lega, gli allievi che hanno partecipato sono dei poveri deficienti indottrinati.

“Eclatante è il caso della ridicola manifestazione a Bellinzona, a cui hanno partecipato quei quattro gatti di docenti di sinistra che indottrinano gli allievi con le loro idee da rivoluzionari della domenica e che non rappresentano nessuno” scrive il Mattinonline, vi risparmio il resto. Ah, inoltre i docenti non rappresentano nessuno. Buono a sapersi.

Io penso che rappresentino la cultura del nostro paese. Sono loro a fare la differenza tra un futuro di disoccupazione e di crisi e uno di energia e valorizzazione. Io nei maestri dei miei figli ci credo. E voi?

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!