“Nuotare 21km in mare? Ci proviamo!”

Pubblicità

Di

Velettadella Redazione

Si chiamano Alessandro Veletta e Francesco Aiello. Sono amici da tanto tempo e hanno in comune la passione per l’acqua. Hanno già compiuto numerose traversate, ma mai come quella che hanno in programma di fare il 28 luglio 2016. Alle 06:00 partiranno da Capo Calavà, Gioiosa Marea (Messina) e cercheranno di nuotare per 21 km, arrivando all’isola di Vulcano nelle Eolie (Messina). Il tratto scelto da Alessandro e Francesco non è mai stato affrontato da nessun altro nuotatore, per via di correnti molto forti. Oltre alla sfida di compiere un’impresa mai provata da nessun altro prima, i due atleti devolveranno il ricavato in beneficenza a due organizzazioni: GREEN HOPE (che aiuta i bambini malati di cancro e bisognosi di cure) e AMREF (per poter costruire un pozzo d’acqua in Africa). Noi di Gas abbiamo voluto conoscere più da vicino uno dei nuotatori e porgli qualche domanda. Visto che, però, le domande serie le avevano già fatte altri prima di noi, ci siamo concentrati su aspetti che non erano ancora stati trattati. Alessandro si è prestato molto volentieri al gioco:

Alessandro e Francesco, sapete che la tratta che volete fare è attraversata dalla fascia migratoria dello squalo bianco?

No questo non lo sapevo, grazie per avercelo detto, lo prenderemo come buon auspicio. Vi ricordo comunque che la traversata che faremo sarà accompagnata da un minimo di due imbarcazioni, quindi qualora ci trovassimo in difficoltà per qualsiasi situazione saltiamo subito in barca.

Per provarci, dovete averlo già fatto, perlomeno in piscina. Ma non vi scartavetrate gli zebedei 7 ore in acqua avanti e indietro?

Assolutamente. Diciamo che siamo arrivati ad un massimo di 21 km, ma ovviamente avevamo anche un po’ di corrente a favore. Come traversata vera e propria è stata quella sul lago d’Orta di 14 km e 800 metri. Sì, nuotare per quasi 8 ore può essere davvero interminabile, ma quando sei in acqua il tempo cambia e la fatica aumenta. Per questo, per quanto riguarda me, mi munisco di vasellina… ma per spalmarmela solo (ndr: risate) nella zona ascellare e al collo… perché altrimenti potrei anche prendere fuoco.

Dalla Sicilia a Vulcano. Perché non da Caprino a Lugano 21 volte? Mica sarete terroni?

Noi siamo di origine siciliana, la traversata è nata dopo un allenamento post nuotata e ci siamo detti per gioco: “ma perché non fare questa traversata?” Ho anche un ricordo di quando ero bambino: mi sembra ieri quando una volta in spiaggia a Milazzo vidi in lontananza l’isola di Vulcano e dissi… “chissà con un po’ di pazienza e allenamento si potrebbe arrivare fino lì”. Forse l’universo mi ha ascoltato.

Ma se vi scappa la cacca?

Perché, voi la cacca la fate ogni 8 ore? Di calorie ne bruceremo penso quasi 8 mila. Forse Francesco è anche stitico chi lo sa… ma se proprio proprio la dovessimo fare la facciamo… no? Boh!

Nel caso uno dei due non ce la facesse, l’altro proseguirebbe?

È una bella domanda, ma non ci voglio pensare in questo momento. Siamo ottimisti ,ma se dovesse succedere penso che a livello di motivazione io darei il massimo per motivare Francesco ad andare avanti e proseguire la traversata e viceversa. Comunque abbiamo una grande testa, che ci ha fatto affrontare parecchie difficoltà.

E se veniste scambiati per dei tonni?

Beh… io di sicuro come un tonno, ma Francesco penso più ad una sardina ahah!

Insomma, un grande in bocca al lupo da parte nostra (perché in c…o alla balena forse non è il caso, vero?)

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!