C’è differenza tra Lega e PLR?

Pubblicità

Di

Valenzano Rossidi Bruno Samaden

12795549_10207662155726801_1421251373533580103_nL’ultimo sondaggio del “Giornale del Popolo”, che di solito produce sondaggi affidabili come un vegano a cuocer costine, ha sparato che a Lugano il PLR ha un piccolo vantaggio su una Lega in flessione. Sarà una lotta fino all’ultimo, insomma. Sì, ma tra due amiconi.

12494794_10206662517226276_4101957997601604430_nNon scomodiamo gli anni del Nano e Re Giorgio, rimaniamo sul presente: prendiamo la durissima ed estenuante campagna elettorale della candidata liberale in Municipio Karin Valenzano Rossi. Candidata liberale, sì, ma sempre in mezzo ai leghisti. Fioccano e abbondano le foto che la ritraggono sorridente ora con Frapolli ora col Boris, come altrettanto numerosi sono i commenti entusiasti sotto alle foto pubblicate sul suo profilo Facebook. “Gran bel TRIS”, il commento di una utente alla foto stucchevolmente in bianco e nero che la ritrae coi leghisti. A margine, per non farsi mancare niente, sotto a una foto che ritrae il suo striscione dietro a un candidato del PPD, commenta “Evviva le sinergie!!!” Sì, non c’è dubbio: le sinergie le piacciono. La Democrazia Cristiana dei bei tempi sarebbe molto orgogliosa.

1958242_10208230836356196_3338955182411943048_nA Lugano che vuoi farci, la tendenza è questa. Fabio Schnellmann, che contende il secondo seggio a Roberto Badaracco, è un leghista tinto da liberale, la Valenzano Rossi si fa ritrarre con pezzi da 90 della Lega: di che lotta parla il “Giornale del Popolo”? Che razza di testa a testa ci potrà mai essere tra Lega e PLR che, come conferma l’intervista allo sceriffo Bertini a “laRegione” di ieri, su molte cose sono la faccia della stessa, pericolosissima medaglia?

8345_10207804377402254_4748970607385788006_nLa migliore del PLR luganese, Giovanna Masoni, non si è ricandidata. Per il bene della città era auspicabile che i liberali riuscissero a sostituirla al meglio: per ora non ci sono riusciti affatto.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!