Le migliori di Facebook: Centro rifugiati e discoteca

Pubblicità

Di

Migliori di FacebookDappertutto nel mondo, in ogni società, l’arrivo di persone sconosciute suscita emozioni conflittuali. C’è il fascino dell’esotico, del diverso, ma c’è anche la diffidenza, i problemi pratici di comunicazione. Siamo così. Paghiamo migliaia di franchi per andare in paesi lontani, SCEGLIAMO di farlo, per vedere come vivono altrove (di solito in più povertà materiale che noi), magari vivere qualche brivido (e compiacerci della nostra fortuna). Andiamo nei ristoranti etnici, con gusto. Molti di noi scelgono compagni di vita di altre culture. Lo straniero ci mette sul-chi-vive, nel bene e nel male. È un fatto che per molte persone il male è più forte. L’odio, il sospetto, il timore che la propria identità forse non reggerà. La paura che lo straniero sarà più forte di noi e approfitterà della sua forza.
Dappertutto nel mondo è così. Anche in Finlandia ci sono gruppi estremisti che incendiano centri per rifugiati e incitano all’odio. Come in tutto il mondo. Ma come in tutto il mondo, ci sono anche iniziative utili. Magari piccole, modeste. Come questi giovani liceali che – invece di incendiare il centro rifugiati, ci hanno organizzato una discoteca. Il ragazzo dice “se hai dovuto fuggire da casa tua, e sei in un posto sconosciuto, e le giornate sono lunghe e non hai niente da fare, è bello avere e condividere momenti di gioia e emozione…”

https://www.facebook.com/yleuutiset/videos/10154149704354931/?pnref=story

 

In allegato trovate il video.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!