Chiasso è nei Pantani

Di

Pantanidi Marco Cattaneo

Chiasso sembra sempre più un misto tra la “Dallas” di J.R. Ewing (giochi di potere, spartizioni, assunzioni allegre) e “Beautiful”, grazie al desolante intervento durante la riunione costitutiva del Legislativo di Gianluca Tettamanti, figlio di Roberta Pantani, neo eletto in Consiglio comunale.

“Vedendo la passione e l’impegno che mia madre mette a favore dei cittadini ticinesi e chiassesi, è nata in me la voglia di rendermi utile e fare qualcosa di concreto” ha detto il prode Gianluca. C’è chi si ispira a Franscini e chi alla Pantani, ma di mamma al mondo ce n’è una sola quindi pace. Meno male che il giovanotto è animato da un programma politico chiaro, minuzioso e sul quale non farà sconti a nessuno: “A me Chiasso piace, ci abito da quando sono nato, ci credo e la vorrei migliorare”. Capito, eh? Roba da far tremare i polsi!

Il convitato di pietra però, ieri sera, è stato l’ormai famoso (sia ai lettori che agli avvocati) Ruggero Pantani, fratello di Roberta. Sul finire della scorsa legislatura, Ruggero si “guadagnò” una promozione e la Consigliera nazionale non ebbe nulla di meglio da fare che querelare i consiglieri comunali Fonio, Maranesi, Bottinelli e Lancianesi per aver espresso dubbi su questa decisione (http://gas.social/2016/03/23/fonio-maranesi-bottinelli-lancianesi-una-medaglia-al-valore/). Ieri, invece, il Municipio si è superato. Ruggero è stato proposto come supplente nel Consiglio consortile del Consorzio depurazione acque di Chiasso e dintorni. Insomma, una cadrega a “Jimmy il fenomeno” bisogna trovarla in ogni modo. Meno male la Sinistra e il PPD con un Giorgio Fonio sugli scudi hanno costretto il sindaco Arrigoni a ritirare la proposta rinviando alle prossime sedute la trattanda.

Cosa succederà nella prossima puntata? Per cosa verrà proposto Ruggero Pantani, in attesa del processo per gli insulti che ha sparato verso chi non la pensava come lui? Forza, sbizzarritevi!

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!