Staccare, leccare, godere

Pubblicità

Di

Linguadi Antonia Bremer

Si prenda un vasetto di yogurt che abbia il coperchietto di alluminio e si provi a strapparlo. Per farlo si tiri la specifica linguetta che sborda dal coperchietto e che non è incollata al vasetto.

A questo punto possono capitare due cose.

Il coperchietto si staccherà parzialmente, sfilacciandosi, e la punta di una parte delle striscioline resterà attaccata al bordo del vasetto; in questo caso, se volete mangiare lo yogurt, sarete costretti a staccare una ad una le striscioline, imbrattandovi le mani, e non più trovando giusta soddisfazione nel leccare il coperchietto.

Oppure il coperchietto non si staccherà e allora voi aumenterete la forza fino al punto in cui esso sì, si staccherà, ma la forza risulterà essere di una tale potenza per cui la massa di yogurt rinculerà all’interno del vasetto e erutterà sulla tovaglia. Avrete la soddisfazione di leccare il coperchietto, ma sprecato una parte di yogurt e imbrattato la tovaglia.

Per evitare tali scocciature mi permetto di riportare quello di cui mi ritengo competente avendone pluridecennale esperienza: saper aprire in modo corretto un vasetto di yogurt.

Ecco come fare.

Con una mano tenete fermo il vasetto e comprimetelo leggermente in senso longitudinale rispetto alla linguetta. Questo servirà a far sì che la superficie del coperchietto si allenti in centro permettendovi di scaricare tutta la forza dello strappo sui bordi termosaldati. Poi, con l’altra mano, prendete tra il pollice e l’indice la linguetta. Non tutti i coperchietti hanno il medesimo spessore e non tutti i vasetti hanno lo stesso peso per cui, prima di procedere con l’apertura, valuterete la resistenza della saldatura del coperchio al vasetto. Quindi tirerete la linguetta mettendo in atto una leggera forza verticale unita a una leggera forza orizzontale. Una volta che avrete capito che forza immettere nell’operazione procedete, ma con cautela, fino a quando sarete riusciti a staccare simmetricamente, mantenendo la linguetta nel centro, almeno un terzo del coperchietto.

Ora avrete a disposizione un’area sufficiente di alluminio che, unitamente a un graduale rilascio di resistenza imposta dalla saldatura del coperchio con il vasetto, vi permetterà di concludere l’operazione con successo, gustare finalmente lo yogurt e, soprattutto, visto che sarete riusciti a staccarlo senza romperlo, leccare con godimento il coperchietto prima di affondare il cucchiaino nella massa cremosa.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!