Eolo delle brigate internazionali

Pubblicità

Di

Migliori di FacebookGiugno 2003, manifestazioni contro il G8 di Evian. Dopo una settimana di manifestazioni enormi e repressioni violentissime, un assemblea popolare è convocata in una sala chiusa per discutere delle strategie da adottare. Dopo una mezz’oretta di discussione interviene un anziano signore, si alza e lancia un invito a scendere in strada per riprendere possesso immediatamente del suolo pubblico e non restare chiusi in una sala comunale a discutere su come farlo! Un intervento molto duro e assolutamente pertinente, oltre che emozionantissimo! Molti ragazzi che non lo conoscevano rimasero stupiti di tanta forza e tanto coraggio da parte di un “vecchietto”. Perché non sapevano di avere davanti a loro Eolo Morenzoni, militante ticinese che nel 1936 parti, all’età di 16 anni, per raggiungere le brigate internazionali a difesa della repubblica spagnola. Ecco … un episodio indimenticabile, uno dei più importanti di tutta la mia formazione di militante internazionalista. Eolo è deceduto nel giugno del 2011, ma il suo ricordo è ancora ben presente in tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo e condividere con lui alcuni momenti. Lo associo oggi a Lidia Menapace, e rendo omaggio a tutti e tutte coloro che hanno lottato per tutta una vita perché la nostra potesse essere migliore. A noi il dovere di continuare la lotta!

Giangio Gargantini

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!