Leave! Tutti tutti?

Pubblicità

Di

REGNO UNITOdi Giuseppe Z.

Fermi tutti! Il referendum in Inghilterra ha dato due risultati, non solo uno.

Se conti tutti tutti i membri del Regno Unito, la maggioranza è leave. Ma il Regno Unito, non da ieri, è un’idra a più teste. Una testa: la Scozia. Che le brucia il cuore a sapere che la capitale è Londra, ricordiamocelo. Risultato: remain. Un’altra testa: l’Irlanda del Nord. Altro posto difficile, accidenti, vi ricordate che là c’erano i carri armati fino all’altro ieri? Risultato: remain. Un’altra testa: le città inglesi. Londra, Liverpool, Manchester. Là hanno votato remain.

Cosa resta? Le campagne inglesi. Tanta gente, legata a una dimensione della realtà di tanti, tanti anni fa. E le periferie. Là invece sono piuttosto incazzati, tanta gente pure loro. Ma va anche detto: la stragrande maggioranza di quella gente che sta in periferia non vota. Non sono cittadini britannici.

Parliamo di Inghilterra e Europa come se parlassimo dell’Austria. È tutto diverso invece. Le città e le campagne inglesi sono figlie di una politica monarchica imperiale inglese, non europea. Quella bandiera non è come quella svizzera, quella bandiera ricorda che loro dominavano il mondo. Qualcuno si ricorda della guerra alle Falkland? Gli inglesi delle campagne vogliono tornare ai fasti di paese colono? Ci provino. Vogliono limitare l’immigrazione, loro che hanno una regina che fa il capo di Stato su mezzo mondo? Ma si lamentano di quello che non va bene in Europa, o si lamentano perché loro sono troppo fighetti per l’Europa? Si sono mai lamentati del fatto che Londra pompa miliardi con la finanza globale? Pensano di ottenere di più stando da soli? Andranno in giro colonizzando qualche altro luogo? Pensano sul serio che questo scherzo gli costi meno?

Ma siamo onesti anche su un altro punto: le concessioni che l’Europa stava facendo a Cameron per comprarsi il remain facevano schifo. Se loro non vogliono l’Europa, non la abbiano! E quindi cominciamo a dire che sarà bello se l’Europa accoglierà a braccia aperte tutte le teste che hanno chiesto remain.

È vero, per tanti, tantissimi britannici sarà leave. Dispiace, e non c’è bisogno di essere arrabbiati con loro. Purtroppo per tanta gente questo leave peggiorerà le loro condizioni. Ma probabilmente ora bisogna aspettare in riva al fiume, i colonizzatori delle campagne inglesi torneranno con le pive nel sacco. E l’Europa li accoglierà comunque a braccia aperte, perché è un’Europa dell’inclusione e non delle supremazie, come invece probabilmente preferirebbero loro.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!