Elie Wiesel, l’uomo che parlava alla Terra

Pubblicità

Di

Bambino Lagerdi Jacopo Scarinci

Ci si trova così, interdetti, – soli – nel leggere della morte di Elie Wiesel, il prigioniero A-7713 di Auschwitz III prima e di Buchenwald poi.

Sopravvissuto ai lager nazisti dopo averci perso la madre e il padre, ha deciso di far della sua vita l’eterna testimonianza della lotta al male: ha combattuto contro l’Apartheid in Sudafrica, ha sposato la causa dei Curdi, ha denunciato a più riprese quanto stesse avvenendo durante i genocidi in Ruanda e Cambogia, si è speso per la giustizia dei desaparecidos argentini e in tempi più recenti ha lottato strenuamente affinché una risoluzione ONU definisse il terrorismo come “crimine contro l’umanità”.

Ha raccontato l’inferno dei lager con vivido tocco, magistrale scrittura e lucido occhio sempre pronto ad indagare e cercare i perché dell’inspiegabile. Faro contro l’ingiustizia, dopo un delicatissimo intervento al cuore pochi anni fa raccontò la paura di essere solo davanti alla morte mentre invece nei lager era assieme agli altri prigionieri, ai suoi fratelli. Si è sempre sentito una parte del tutto, e alla Terra cui apparteneva così solido e innamorato ha sempre parlato: raccontando, denunciando il crimine così inconcepibile per chi non l’ha mai subito. Ha acceso coscienze, ha svegliato dal torpore, sentinella vigile del bene contro il male. In tempi così apatici, la sua voce mancherà.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!