Per alcuni le leggi devono essere elastiche

Pubblicità

Di

sasi olimpia

di Mariano Morace

Incredibile! Guido Sassi, il proprietario dell’Olimpia e del Sass Café, due dei principali bar di piazza Riforma a Lugano, è incazzato nero!

Ma come? In fondo che cosa ha fatto? Ha solo occupato abusivamente il suolo pubblico, e due poliziotti si sono permessi di constatare il reato e prendere delle fotografie a mo’ di prova. Ha solo spostato di pochi centimetri, un metro al massimo (1 metro sono 100 centimetri, non così pochi…), le barriere che delimitavano la terrazza del suo bar, terrazza su cui – giustamente – paga l’affitto per occupazione di suolo pubblico. Quindi, secondo lui, siccome paga fr. 100’000.- all’anno per l’occupazione di suolo pubblico, è autorizzato a barare e occuparne qualche centimetro in più, solo 100 cm per tutta la lunghezza della terrazza. E per di più – incredibile ma vero – paga anche un affitto di fr. 240’000.- all’anno al Comune di Lugano per il bar Olimpia. Dunque, sempre secondo lui, poiché paga fr.340’000.- all’anno fra affitti e occupazione di suolo pubblico, ha il sacrosanto diritto di commettere reato.

Peccato che, mentre sbandiera le cifre di affitti e tasse, non sia altrettanto chiaro sui guadagni che fa grazie all’occupazione del suolo pubblico con le decine di tavolini. Per lui, ma soprattutto per i leghisti che per anni hanno ribadito questo concetto, le leggi devono essere “elastiche”: in fondo, cosa sono 100 cm? Io pago le tasse, dunque ho diritto a interpretare la legge, e guai se due poliziotti si permettono di verificare se la rispetto.

L’altro giorno ho ricevuto una multa di fr. 60.- perché andavo a 109 km/h in un tratto di autostrada con limite a 100.- km/h. È un sopruso, pochi km in più, sono incazzato nero!

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!