Robbiani, come mai non siamo tutti morti?

Di

robbiani morte

di Corrado Mordasini

 Nell’aprile 2014 ci salviamo dall’Ebola grazie al pronto intervento di un deputato leghista.

È proprio il caso di toccare ferro e di renderci conto di quanto siamo stati fortunati. Oggi, siamo tutti qui a contarci a uno a uno, grazie all’allarme che Massimiliano Robbiani aveva dato quasi due anni fa, quando un epidemia di Ebola, o febbre emorragica, aveva colpito un paio di Paesi africani. Il Robbiani, giustamente terrorizzato, aveva seminato un sano panico presso le nostre genti con la paventata avanzata dell’orribile malattia. Quanti controlli fa il Cantone sugli asilanti? Chi li verifica alla frontiera? Come siamo messi con le scorte di antivirali? Dopo che l’Ebola ebbe spazzato mezza Europa con un caso in Inghilterra, e uno in Spagna (per fortuna sopravvissuti) ci stringemmo tutti intorno all’unico morto occidentale, uno statunitense, che però è bianco e lì sta la differenza.

Nel novembre 2015, L’eroe Robbiani, che aveva salvato i ticinesi dall’infame virus, reitera l’allarme, con un’altra ondata di sano panico. Essendo però a corto di malattie letali, se la prende con la scabbia, non mortale, ma dignitosamente fastidiosa: ricordiamo che l’orribile patologia consiste in un infestazione di parassiti specialmente nelle zone inguinali, più prosaicamente, come sapevano bene i nostri vecchi, i pidocchi. Solo che quei pidocchi prediligono le zone pubiche alla cute pilifera del cranio. Insomma, quelle che prosaicamente noi chiamiamo piattole. Anche li, dopo che milioni di Europei hanno passato mesi a grattarsi, l’epidemia passa, lasciando stranamente illesi i Ticinesi.

Caro leghista, scherzi a parte: capiamo che voti Robbiani perché ti da l’impressione di proteggerti; in realtà ti protegge solo da cose che inventa lui, e queste ultime due ne sono l’esempio. Già vivi con molte ansie giornaliere, hai proprio bisogno di aggiungerci quelle che gente come Robbiani si inventa ogni due o tre mesi? Quale sarà la prossima? Un allarme sulla febbre gialla portata dagli asilanti? Il morbillo veicolato dai siriani? Forse una sana epidemia di ragionevolezza è l’unica cosa che i ticinesi potrebbero augurarsi. I problemi ci sono, ma gonfiarli, se non è criminale è perlomeno disonesto. Vedi tu, caro leghista. Per stare meglio non hai bisogno di queste piccole truffe elettorali.

PS: Nell’epidemia di Ebola tra il 2014 e il 2015, su 25’826 casi, i morti furono 10’704: tutti in Africa, 1 decesso in USA. Per le epidemie di scabbia non sono noti decessi.

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!