Sempre e solo abbassare le tasse ai ricchi

Pubblicità

Di

Consiglio di Statodi Giuseppe Z.

“Ci hanno fottuto Fred.” “Come hanno fatto, John?” “Non lo so, Fred. Ma non voltarti”

Leggiamo con attenzione la frase centrale del comunicato stampa del governo ticinese, in gita al Kurhaus di Cademario: “Uno degli intenti è di rendere più attrattivo il sistema fiscale ticinese, in particolare per i redditi alti, che risultano oggi penalizzati nel confronto intercantonale.

Come? Abbassando le tasse ai ricchi. Mica abbassando il costo degli abbonamenti, dei medici, degli affitti. No, bisogna abbassare le tasse ai ricchi. Una porcheria. I ricchi già oggi non pagano niente di tasse. Se sei milionario i guadagni da capitale non sono praticamente tassati (ma la banca i prestiti su qui soldi li da!). Le case sono sottovalutate. Le tasse sui redditi normali anche se milionari sono al massimo al 45%. Mentre per la gente normale che fa fatica a mettere da parte i soldi per far studiare i figli le tasse sono ben sopra al 30%. Ma non valeva una volta il principio che chi ha tanto di più contribuisce di più?

In Ticino chi ha meno paga sempre di più, chi ha di più paga sempre meno. Lo chiamano sostegno all’economia. Lo giustificano in base alla concorrenza fiscale  intercantonale. Il governo la smetta con questi giochini da milionari e faccia un’iniziativa cantonale per abolire la concorrenza intercantonale, che è la prima causa delle tante ingiustizie in Svizzera.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!