Settembre Nero ancora una volta a Monaco

Pubblicità

Di

 


 

terrorismo

Di Corrado Mordasini

 

1972, un commando di palestinesi dell’organizzazione Settembre Nero attacca il villaggio olimpico a Monaco di Baviera, prendendo di mira gli alloggiamenti della delegazione israeliana.

Gli atleti israeliani non sono come gli altri e prima di lasciare sul campo 11 morti, riescono a neutralizzare con coraggio suicida alcuni attentatori. Alla fine nel villaggio resteranno 17 cadaveri, oltre agli israeliani, anche 5 palestinesi e un poliziotto tedesco.

Nei mesi seguenti il Mossad, il servizio segreto israeliano , porterà la sua guerra in tutta Europa, eliminando con esecuzioni sistematiche e mirate i capi dell’organizzazione. Gli israeliani non perdonano e usano la legge del taglione, occhio per occhio, dente per dente, lo dice la Bibbia.

Non è un caso che oggi sia lo stesso quartiere a subire un attacco terroristico che ha fatto per ora 6 vittime. Nel centro commerciale nel quartiere Moosach di Monaco di Baviera, il terrorismo torna dopo 44 anni, e se prima era la guerra tra arabi e israeliani importata in Europa, oggi è la stessa Europa ed essere colpita ancora una volta. Un attentato dietro l’altro, a distanza sempre più ravvicinata. Schegge impazzite, slegate fra di loro, con l’unico legame comune di una presunta guerra di civiltà che esiste solo nella loro testa e in quella dei fascisti nostrani. Noi in mezzo, come carne in un panino, e come carne il popolo continua a sanguinare: quello palestinese, quello siriano, quello francese e oggi quello tedesco.

Attualmente due terroristi sono ancora in fuga, mentre uno si è suicidato. Le teste di cuoio tedesche, tra le meglio preparate del mondo, danno loro la caccia. Facile immaginare l’epilogo che potrebbe ricalcare quello di Charlie Hebdo, con Hamed Coulibaly e Hayat Boumedienne, che prendono 5 ostaggi in un negozio Kosher. Ironia della sorte, fu un commesso musulmano a salvare molti clienti chiudendoli nella cella frigorifera.

Qualunque sia la fine, la guerra continua, L’Europa dovrà fare qualcosa, soprattutto decidere da che parte stare, se da quella dei suoi cittadini o dei finanziatori dei terroristi, tra i quali la dinastia wahabita. Ogni tentennamento adesso provocherà a breve nuove vittime, nuova carne per il panino degli oltranzisti.

 

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!