Giovani socialisti alla riscossa

Pubblicità

Di

Burkini GISOdella Redazione

“IL BURKINI? “Non va bene, è simbolo di sottomissione! E poi fa paura!”
LA MUTA DA SUB? “Ehm… già… dicevo… quella va benissimo… c’è sempre stata!”
IL TOPLESS? “Depravazione, impudicizia… vergogna! Non c’è più religione, guarda te!”
L’ABITO DA SUORA? “Loro… loro lo fanno per scelta… mica sono obbligate come le donne musulmane!”
IL TANGA? “Ah… uhm… quello va bene, fa parte della nostra cultura!”
COSTUME INTERO? “Ma che sei? Una suora? Vai subito a comprare un bikini!”

Stiamo veramente toccando il fondo, ce ne rendiamo conto? Ci vantiamo di essere i paladini della libertà e poi vogliamo obbligare le persone a vestirsi secondo regole incoerenti e imbecilli. Ogni individuo ha il diritto di vestirsi come gli pare e piace, punto.”

Questo è il comunicato sui social della Gioventù Socialista. Saranno anche fuchi figli di papà, come dicono certi portali, ma l’umorismo non gli manca. E soprattutto non gli sfugge il punto della situazione: il solito caso montato dal nulla. Infatti, pochi di noi hanno visto al lido una donna in burkini, ma tutti abbiamo notato l’inutilità delle interpellanze, che non fanno guadagnare un centesimo né politicamente né fisicamente al Ticino. I problemi veri sono altri, e la GISO non fa che sottolinearlo.

La Gioventù Socialista invita gli altri movimenti giovanili – Generazione Giovani, GLRT e la Gioventù Comunista – a partecipare all’iniziativa da loro lanciata.

unnamed

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!