Le Migliori di Facebook: Vitta e i suoi media reggi-balle

Pubblicità

Di

Migliori di Facebook“Il problema di quelli che si credono furbi è che pensano che gli altri siano stupidi”. Frase perfetta per il caso odierno, perché anche ad essere ciechi, sordi e fessi pare evidente che sia in atto un’azione concordata di propaganda. Vitta, Albertoni, Maggi e i loro media “reggi-balle” hanno tutti la stessa versione: la disoccupazione scende perché “gli imprenditori sono responsabili e assumono residenti”. Una vaccata che supportano utilizzando unicamente i dati SECO e che non ha riscontro in tutti gli altri dati. Lo scopo è quello di farci accettare gli sgravi alle imprese e ai ricchi per i quali Lega, PLR, PPD e UDC si sono già accordati. Sono sgravi a pioggia senza nessun criterio, perché l’imposta sull’utile sarà abbassata a tutti, anche allo studio di architettura che paga LEGALMENTE 2’157 franchi lordi un architetto. Neanche Biancaneve può credere che questi politici vogliano favorire l’occupazione residente e salari dignitosi… (e stiamo parlando di una che si è fatta fottere per una mela ed è finita a fare la colf gratis per 7 nani!)
D’altronde non è sfuggito nemmeno che da un po’ di tempo il “nemico” è cambiato: non si parla più tanto dei problemi del mercato del lavoro e dei lavoratori esteri “importati” per far abbassare i salari, adesso il “pericolo” sono i profughi che peraltro provengono da paesi terzi, non beneficiano della libera circolazione e non possono lavorare. La stessa UDC domenica ha annunciato che lascerà perdere i contingenti e si batterà solo contro le misure di accompagnamento (se mai qualcuno non avesse ancora capito dove volevano andare a parare)
Ed è praticamente silenzio totale sul fatto che i salari mediani fra il 2012 e il 2014 sono CALATI e sono calati anche in settori dove la percentuale di frontalieri è bassa.
Quindi io non ci credo più che hanno sbagliato i calcoli per l’iniziativa Basta al dumping, in votazione il 25 settembre. Sono sempre più convinta che li abbiano coscientemente truccati per giustificare la bocciatura dell’iniziativa. Perché l’iniziativa Basta al dumping chiede, oltre che di aumentare i controlli, anche di annunciare TUTTI I CONTRATTI DI LAVORO, indicando il salario, il domicilio del dipendente il tipo di contratto, ecc. Tutti dati che sarebbero disponibili in pochissimi giorni e renderebbero impossibile sostenere vaccate come “i nostri imprenditori sono responsabili e assumono residenti”. E guarda caso chi non sostiene questa iniziativa sono gli gli stessi partiti che hanno deciso sgravi fiscali a pioggia per tutte le imprese!

PS: notato che Liberatv – legaudc – pubblica sempre le sbroccate degli ambienti economici e che il CdT – servi dell’economia – adesso pubblica le fulgide interrogazioni di Bobo Bignasca?

Gigia Porta

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!