L’UDC sta con Roma!

Pubblicità

Di

Blocher 9 febbraiodel Collettivo Giuseppe Z.

Modello “bottom-up”. Fra le tante soluzioni allucinate, forse questa soluzione federalista potrebbe essere una buona idea. Anche se siamo convinti che i problemi della migrazione e del frontalierato stiano altrove, si tratta di un nuovo, primo passo verso un’idea elvetica di soluzione a un problema cantonale.

Ci informa la RSI che piace a tutti, piace alla conferenza dei direttori cantonali, piace al governo federale.

A qualcuno non piace. Ticinonews ci dice che pare che a Roma non piaccia, e possiamo anche capirlo, ma noi dobbiamo pur cercare soluzioni.

Indovinate chi sta con Roma, nel grandioso sforzo di sostenere i diritti svizzeri? Eccerto, il partito di Norman Gobbi! Il capogruppo federale UDC (non il Gianni di Robasacco….) Adrian Amstutz ha bocciato la proposta senza se e senza ma. A dimostrazione che all’UDC in realtà di quella votazione del 9 febbraio, come già detto più e più volte e come confermato da Rusconi (http://gas.social/2016/06/rusconi-e-ora-gli-insulti-della-tua-gente-te-li-pigli-tu/) non gliene fregava niente, era tutta fuffa per tirare voti, ma ci hanno infilati dritti dritti in problemi quasi insormontabili.

D’altronde mica è un caso che proprio l’UDC sia in testa con i tagli sull’aiuto ai paesi da cui arrivano i migranti (http://gas.social/2016/08/aiutiamoli-a-casa-basta-spalancare-le-frontiere/).

Proprio saggio lasciare che sia questa gente qua a dettarci l’agenda della politica migratoria, sì!

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!