Robbiani imbarazzante anche per la Lega

Pubblicità

Di

robbiani mortedi Corrado Mordasini

E rieccoci a occuparci di Robbiani giocoforza. Il deputato ticinese, che non è proprio la freccia più appuntita della faretra leghista, spara un’altra delle sue memorabili cazzate, probabilmente sentendo che i riflettori dei media cominciavano a intiepidirsi sulla sua cucuzza.

Ecco allora che scrive (e poi rimuove cazziato da Gobbi) la seguente perla: “A Mendrisio è più rispettato un membro dell’ISIS che una forza politica che si avvale ad un diritto democratico”.

Non ci è dato sapere a quale diritto democratico si avvalga la fantomatica forza (che la forza sia con lui) di cui parla il Robbiani. Certo è che pensando a lui, effettivamente c’è il rischio che un musulmano integralista abbia più credito. Ci pensa comunque Gobbi, che per tirarlo fuori dagli stracci ce ne vuole, a cazziare il ribelle legaiolo e riportarlo in stalla. Gobbi, infatti, invita i suoi e segnatamente Robbiani, capofila delle truppe mendrisiensi, ad abbassare i toni (uella!) tacciando il conducator momò di essere uno che vuole marcare il territorio. Insomma, è un po’ come se dicesse: abbiate pazienza, fa un po’ la pipì in giro ma è innocuo.

Comunque, sarebbe interessante sapere quanti iscritti all’ISIS ci sono a Mendrisio, e se sono più dei leghisti. Resta il fatto che, anche scervellandoci, non capiamo cosa cavolo c’entrino i membri dello Stato islamico con i profughi eritrei e somali alla frontiera.

unnamed

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!