Flavio Briatore e il turismo per ricchi tamarri

Pubblicità

Di

Parliamoci chiaro: siete dei pezzenti. Conosciamo la vostra ricetta per la vacanze al mare: alberghetti o appartamenti in affitto, vini della zona, teli da spiaggia, castelli di sabbia, pinne e boccaglio, bagni in specchi d’acqua privi di servizi essenziali come inservienti muniti di cocktail. Vi piacciono queste cose, vero?

Sappiamo che vi svagate con passeggiate nei borghi. Cercate di immergervi nella cultura dei luoghi di villeggiatura senza vergogna. Amate persino le città d’arte, non negatelo. Vi abbiamo visti al telegiornale, imbottigliati nelle code per visitare pinacoteche e diavolerie simili, per guardare quadri e altri oggetti pallosi passati di moda. E poi, diciamola tutta: quando andate in montagna aggravate la vostra posizione: esibite atteggiamenti riconducibili all’escursionismo, senza curarvi della nostra disapprovazione, e sudate per ore nei sentieri, con le vostre dannate bottigliette d’acqua riempite nelle fontanelle per non scucire un soldo. Ci fate venire il voltastomaco. Ma ora basta.

Flavio Briatore, l’uomo che in passato disse di voler fondare in Italia il Movimento dei Vincenti, l’insigne tamarro pluridecorato e supereroe dell’opulenza kitsch, l’implacabile difensore di quelli come noi, straricchi emarginati, si sta muovendo per riconquistare i territori infestati da voi, miserabili viaggiatori attenti al rapporto qualità prezzo. Briatore ha già portato la sua idea di civiltà nel mondo. In Sardegna, per esempio. E sta per farlo in Puglia, regione dell’Italia meridionale invasa ogni anno da orde di esseri umani appartenenti al ceto medio. A nord di Otranto, fra la Baia dei Turchi e il centro storico, stanno costruendo per sua volontà il Twiga, locale superlussuoso targato Billionaire Lifestyle. E forse è solo l’inizio. Sulle intenzioni del nostro paladino ci sono pochi dubbi.

Le sue lapidarie critiche alla gestione turistica dei pugliesi sono riportate su diversi quotidiani italiani: “Ci sono persone che spendono 10-20mila euro al giorno quando sono in vacanza. Ma a questi turisti non bastano cascine e masserie, prati e scogliere: vogliono hotel extralusso, porti per i loro yacht e tanto divertimento”. E ha rincarato la dose: “Il ricco vuole tutto e subito. Io so bene come ragiona chi ha molti soldi: non vuole prati né musei ma lusso, servizi impeccabili e tanta movida”. Visto cosa pensa dei vostri dannati musei il buon Flavio?

Abbiamo fiducia in lui. È un uomo d’azione, che non si limita a parlare. Ridisegnerà i paesaggi per soddisfare le nostre esigenze. Spazzerà via anticaglie, testimonianze della cultura locale e robaccia simile per far posto a sfarzosi hotel a 5 stelle che non potrete permettervi. E meno male: non vogliamo certo mischiarci con gente della vostra risma quando ci sollazziamo.

https://www.facebook.com/IdeePerScrittori/?fref=ts

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!