Lo specchietto e le allodole

Pubblicità

Di

Esattamente come con l’iniziativa “Contro l’immigrazione di massa”, l’UDC è riuscita a far passare un’altra iniziativa che non porterà a nulla. Dimostrando, per l’ennesima volta, come a loro e alla Lega non interessi nulla dei nostri posti di lavoro ma solo mettere fieno (elettorale) in cascina.

Le condizioni del mercato del lavoro ticinese sono sempre più degradate, ma la questione non si risolverà sicuramente facendo partire una guerra tra poveri. I frontalieri non arrivano di notte con il paracadute, ma vengono assunti da imprese svizzere che hanno il chiaro intento di lucrare sulla pelle dei lavoratori. La Lega, in maggioranza relativa in Consiglio di Stato e con una truppa infinita di parlamentari, che cosa ha fatto in tutti questi anni? Assolutamente niente, salvo appoggiare questa iniziativa dell’UDC che comunque non risolverà la situazione. “Prima i nostri”, sì, ma senza salari minimi e in un mondo del lavoro sempre più precario, pieno di notificati e di lavoro temporaneo, dove i sottoccupati che vorrebbero lavorare di più sono quasi 16 mila, dove i salari calano sempre di più e soprattutto in settori, come quelli dell’informatica e della comunicazione, dove i frontalieri non arrivano al 17%.

“Prima i nostri” allora, con offerte di lavoro con salari da fame che, una volta rifiutate dai ticinesi, permetteranno agli imprenditori che lucrano di continuare liberi e indisturbati. “Prima i nostri” allora, senza agire minimamente per eliminare tutte le storture del nostro mercato del lavoro, guardando sempre il dito che indica la Luna, risolvendo populisticamente problemi che meriterebbero ben altri sforzi.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!