Un tumore democratico

Pubblicità

Di


La Città di Mendrisio, tramite le sue autorità, ha accolto a braccia aperte sin dall’inizio l’insediamento del Fox Town, la sua crescita, le sue aperture domenicali e festive e il suo milione abbondante di veicoli ogni anno.

Si può ammettere una certa furbizia e scaltrezza della volpe, ma già dopo pochi anni è apparso chiaro per tutti i cittadini cosa questo sviluppo comportasse per un Borgo che si fregia dell’appellativo di magnifico, pur soffocato dall’inquinamento causato dalle regolari e interminabili colonne di auto e camion.

I più convinti sostenitori di questa rincorsa alla crescita del polo commerciale e alla proliferazione selvaggia di parcheggi sono state le stesse autorità comunali, sempre brillantemente sostenute ad ogni scadenza elettorale dalla maggioranza dei cittadini, assai convinti di beneficiare di tanto progresso. Inascoltati e derisi sono rimasti i medici pediatri e gli ambientalisti, ostinati quanto perdenti nella loro lotta contro il potere di chi ha i soldi e li sa usare per creare consenso.

Spesi, altrettanto democraticamente, parecchi milioni di soldi pubblici per costruire nuove strade e parcheggi e ripianificare il territorio al fine evidente di meglio servire lo sviluppo delle attività commerciali, il Fox Town si appresta finalmente a raddoppiare e a riversare almeno mezzo milione di veicoli all’anno in più sulle strade comunali. Il sindaco Croci rilascia dichiarazioni entusiaste. I pochi coraggiosi cittadini che si lamentano per l’ennesimo degrado ambientale rimarranno ancora una volta inascoltati. Il consenso politico sarà pressoché unanime a fronte del progresso di cui i cittadini di Mendrisio dovranno essere grati.

Istintivamente ci sentiamo solidali con i poveri abitanti, loro malgrado vittime di questa situazione. Razionalmente dobbiamo però ammettere che mai come in questo caso l’aumento dei tumori e delle malattie respiratorie sarà stato democraticamente legittimato.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!