Chi ci ruba il futuro?

Pubblicità

Di

Si parla tanto di futuro rubato, di prospettive che si rimpiccioliscono… di chi è la colpa? Facile darla ai più deboli. Ma vediamo chi ruba il futuro.

Vi ruba il futuro chi sposta le aziende che fino a ieri hanno dato lavoro qui in paesi meno cari, magari nel Laos, in Cambogia, in Romania. Vi ruba il lavoro chi ha i milioni e preferisce pagare degli abili bancari per dirottare i suoi capitali piuttosto che pagare le tasse. I buchi nei marciapiedi li pagate voi, non loro. Vi ruba il lavoro chi propone stipendi da fame che voi non potete accettare, non chi accetta il lavoro. Vi ruba il futuro chi si lamenta sempre e non sa fare nulla, illudendovi di poter continuare a non avere attitudini ma meritarvi una posizione. Vi ruba il futuro chi dirotta la vostra attenzione sui problemi di pancia e intanto la fa sporca sotto i vostri occhi. Vi ruba il futuro chi governa ma fa finta di stare all’opposizione, così si può fare il piangina fino alla fine dei tempi spesato sempre da voi, non da quello che evade il fisco. Vi ruba il futuro chi votate per rappresentarvi e non vi rappresenta. Vi rubate il futuro da soli: non perché andate a fare la spesa a Ponte Tresa, piuttosto cercando sempre di spendere meno, anche a casa vostra. Vi rubate il futuro quando preferite 20 t-shirt Made in China piuttosto che una fabbricata nell’Unione Europea. Ve lo rubate quando cercate sempre il prezzo più basso e non leggete una fottuta dicitura sui prodotti. Vi ruba il futuro chi vi vende cibo-schifezza farcito di schifezze che ci fanno ammalare perché qualche legge glielo permette e, se anche la legge c’è, qualche “oliata” ai giusti corrotti glielo consente. Vi ruba il futuro chi viene eletto da gente fiduciosa e poi si infogna in qualche lobby di cui diventa il vero portavoce. Vi ruba il futuro ogni imprenditore che dice una balla, ogni negoziante che tarocca il prezzo nel periodo dei saldi, ogni articolo di giornale che manipola le vostre intelligenze facendovi credere ciò che non è. Vi ruba il futuro la televisione politicizzata, la bevanda addizionata, la carne dopata, la concorrenza falsata, l’informazione manipolata, la lagna reiterata, la balla creduta, la forza lavoro svenduta, l’ispirazione castrata, l’umanità negata, l’infanzia violata, la legge raggirata.

E ancora pensate a chi salta una rete, a chi arriva in gommone, a chi scappa dall’incendio di casa sua col figlioletto sulle spalle, a chi è in assistenza, a chi sopravvive al bordo di una società che avete la fortuna di non conoscere del tutto? Il futuro ce lo ruba chi ha gli strumenti per farlo. E con questo, ho finito.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!