Epilessia di Stato

Pubblicità

Di

Quindi è stata colpa di un attacco epilettico.

Stefano Cucchi, arrestato il 15 ottobre per detenzione e spaccio di stupefacenti e morto il 22 ottobre 2015, è stato vittima di un attacco epilettico. Gli attacchi epilettici avvengono a livello neurologico e si manifestano con perdita di coscienza, sussulti e spasmi incontrollati. Stefano era in custodia cautelare al carcere di Regina Coeli. In una settimana aveva perso sette dei suoi già scarsi 43 chili. Alla prima udienza del processo per direttissima, si presenta con vistosi ematomi agli occhi. Certo, l’epilessia toglie appetito, poi basta una botta alla nuca durante una crisi e gli occhi blu son presto fatti.

All’ospedale Pertini dove viene ricoverato per l’ultima volta, Stefano ha lividi ed ematomi ovunque, la mascella lesionata e un’emorragia interna alla vescica. Stefano deve aver avuto degli attacchi epilettici forti e soprattutto in una cella piena zeppa di spigoli. Era in custodia cautelare in un carcere. Custodia deriva dal verbo custodire, ovvero preservare, proteggere. In più era cautelare, ovvero era da andarci cauti, con calma, fare attenzione. Invece un ragazzo entra in carcere con le sue gambe e ne esce dentro una bara, sfigurato e lacerato.

Che brutta bestia l’epilessia, specie con un manganello in mano.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!