Essere municipale è quasi totalizzante, eppure…

Di

Caro Luca Soldini,

come Manuele Bertoli, mi sento irritata dal tuo articolo sul Gas (leggi cliccando qui e qui).

Sono le 23: ho appena finito una lunga giornata di riunioni, lettura dossier, colloqui e sto preparando la seduta di Municipio di domani. Fare la municipale a Lugano è un impiego parziale, anche se in termini d’impegno è quasi totalizzante. Certo si ha molta visibilità quando si deve partecipare ad aperitivi e incontri pubblici, per i quali spesso succede che devi anche preparare due parole intelligenti da raccontare. Ti posso però assicurare che molti mi incontrano anche in cantiere e in ufficio dove svolgo ancora la mia professione, che riesco a praticare con molta fatica, a fianco della politica. Non sarebbe possibile se la mia famiglia non avesse una grandissima pazienza e non mi supportasse in modo ammirevole.

Fortunatamente ho deciso di iniziare ad impegnarmi per la comunità (così intendo la politica) abbastanza tardi.  Ho quindi prima avuto la possibilità di conoscere bene diversi ambiti: sono stata studentessa universitaria, ho lavorato come dipendente, ho fondato un mio ufficio che oggi conta più di 10 collaboratori, apprendisti compresi, sono stata casalinga e mamma, docente, mi sono impegnata in progetti di pari opportunità e promozione della scienza e della tecnica. Gestisco anche una piccola cooperativa di alloggio per persone anziane bisognose.

È vero che molti politici non hanno questo genere di background, però le conclusioni fatte da te sono veramente troppo semplicistiche.

Sono sempre a disposizione per un incontro di persona in Municipio, anche fuori dai normali orari d’ufficio, per dare tutte le spiegazioni necessarie e farti comprendere che non sto abusando delle risorse riservate al mio ruolo, anzi.

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!