Fuga di Gas: Una famiglia spezzata in meno

Di

Il Consiglio di Stato ha subito mantenuto fede al cambio di prassi in merito all’allontanamento dei genitori stranieri di figli svizzeri per motivi economici, accettando il ricorso contro l’espulsione di una signora sudamericana. Motivazione? “La signora desidera continuare a vivere con sua figlia”, e l’espulsione sarebbe stata “sproporzionata”. Finalmente un po’ di civiltà.

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!