Lombardi in vacanza, Lorenzo in città

Pubblicità

Di

Il nostro amico Aron D’Errico è assolutamente invidiabile quanto a coerenza e dedizione alla causa leghista: lui, prode agente segreto del K-invece-che-C (perché sostituire le due lettere è sicuramente un codice segreto per comunicare con i piani alti, non è analfabetismo volontario), dispensatore di denaro sonante dalle colonne del Mattinonline sottoforma di $ a sostituire l’obsoleta S, certo con l’augurio che tale simbolo porti fortuna e soldi al giornale leghista (perché altrimenti uno potrebbe pensare che sia ignoranza, ma sappiamo che non è così..), l’”Enrico Mentana dopo la lobotomia” del Verbano si scaglia fiero e puro contro le assenze dei senatori Lombardi e Abate alla Commissione che si sta occupando del dossier del 9 Febbraio.
L’Indro Montanelli risorto come zombie del Sopraceneri (taglio raso di capelli incluso) si scaglia contro i viaggi di rappresentanza di Lombardi, che si è messo in testa di rappresentare la Svizzera all’estero a spese dei contribuenti, sostenendo che questo è il motivo per cui il Ticino non è preso in considerazione da Berna.
In effetti, Lombardi è decisamente poco furbo, oltre che spendaccione: al posto suo io avrei fatto come Lorenzo Quadri, che riesce a detenere un record di assenteismo in Parlamento senza tuttavia far discutere di sé e soprattutto senza che i Ticinesi debbano pagare la sua assenza, indennità escluse, ovviamente: Quadri, da bravo politico responsabile, le tante volte che non si presenta in Consiglio Nazionale non se ne va mica in giro a zonzo in Sudamerica o in Kazakhistan, anche perché possibilmente non sa neanche dove sia (ma non perché è ignorante, chiaro, è che è troppo impegnato a difendere il Ticino dall’UE per occuparsi degli Stati al di fuori!).

Lorenzo Quadri quando è assente a Berna probabilmente se ne sta a casina sua, a coccolarsi il micio e a spaccarsi di serie TV, altro che viaggi pagati dai contribuenti! Al massimo si concede una passeggiata sul lungolago, per mostrare ai luganesi la sua vicinanza e la sua presenza (a Lugano, non a Berna, ovviamente): nulla a che vedere con Lombardi che va a rappresentarci nel mondo, che poi non si sa a che cosa serva dato che a noi interessa essere forti solo contro l’UE, che ci frega dell’Oman o della Transnistria.
Aron D’Errico probabilmente sa che Lorenzo Quadri è assente tanto e probabilmente anche più di Lombardi e Abate, ma il prossimo Premio Pulitcess nostrano sa benissimo che il Biondo Tribuno non manca mica quando si tratta di parlare del 9 Febbraio, ci mancherebbe! Magari manca quando si parla di altro, sicuramente, ma per il 9 Febbraio c’è sempre! E poi, cosa conta se Lorenzo non c’è, lui difende già i Ticinesi di suo, può anche riposare ogni tanto invece di farsi centinaia di km per stare su quelle cadreghe del Consiglio Nazionale, così scomode che sembra quasi che vogliano trattenerti con loro, e fai pure cattiva figura perché poi dicono che sei aggrappato alla cadrega, quando invece è colpa della cadrega stessa che, appesantita dal peso delle responsabilità conferite dal Popolo, è davvero difficile da lasciare.

No, Lorenzo merita di riposare, si batte già così tanto per il Ticino che può permettersi di mancare ogni tanto da Berna: non se ne va a zonzo a spese nostre, no. Al limite viaggia con la fantasia, spende i nostri soldi in modo sicuramente migliore, con grandi opere di fantasia e astrazione logica, veri esempi di come discutere di problemi che sembrano irrilevanti, e di fatto lo sono, e farli sembrare di primaria importanza: le sue interrogazioni.

Quelli sì che sono veri viaggi, e anche a costo competitivo, altro che i viaggi di Lombardi!

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!