Dumping: 9 invece di 24. Gli ispettori latitanti

Pubblicità

Di

Unia è incazzata, e ne ha ben donde. Il sindacato se la prende con le promesse fatte prima delle votazioni, quelle classiche promesse della politica che sono troppo spesso specchietti per le allodole.

Durante la campagna referendaria in cui si votò l’iniziativa dell’MPS sul dumping salariale, passò la variante del controprogetto governativo che, a parole, prevedeva 24 ispettori del lavoro. A bocce ferme e a tre mesi dal voto, ne vengono concessi solo 9.

La solita storia del solito elettore turlupinato, che ci fa capire quanto sia a volte inutile votare con una democrazia di questo tipo e ci fa anche ricordare che, al voto, essere un po’ più “estremisti” a volte non guasta. Anche solo per non prendersela nel didietro. Troppo spesso il governo e il parlamento edulcorano delle iniziative che andrebbero davvero a favore dei lavoratori, sventolando benefici e promesse per poi disattenderle come in questo caso.

Ora Unia pretende che il governo dia seguito al mandato del popolo contro il dumping salariale e le aberrazioni del mondo del lavoro, ma sul serio. Almeno quando si tratta di iniziative che a differenza di “Prima i nostri” sono di facile applicazione se si vuole veramente agire.

Una scarsità di personale nell’ispettorato del lavoro, può tradursi solo in un incuria nel perseguire chi se ne approfitta.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!