Finitela coi giochini e governate (se ne siete capaci)

Pubblicità

Di

La Lega dei Ticinesi ha rotto le balle. Non ci interessa essere diplomatici, perché davanti al continuo teatrino, davanti al farsi beffe dei reali bisogni dei ticinesi, davanti al pressapochismo e all’incompetenza diventati norma politica la pazienza inizia a scarseggiare.

Lega di lotta e di governo, poliziotto cattivo e poliziotto buono, artificioso e costante bisticcio tra le due “anime” sono stati protagonisti in questi ultimi tempi. Basti pensare alle legnate piovute addosso dal proprio partito a Claudio Zali sulla questione ambientale e sulla tassa sul sacco, l’impallinamento della proposta di Boris Bignasca di ridurre i parlamentari, su altre varie questioni. Ma che arrivassero, per loro tornaconto e per giochi di potere interni, a scherzare col fuoco del Preventivo è inconcepibile. Eppure il clan Bignasca (quelli che assumono frontalieri da decenni e che l’ultimo l’hanno assunto durante la campagna di “Prima i nostri”) è riuscito a dar spettacolo anche a costo di paralizzare i conti. Dimostrazione finale, plastica come poche, dello zero che interessi a questa gente dei ticinesi.

Io me l’immagino un disoccupato che guarda ‘sta faccenda. Io mi immagino un disoccupato che sente questo partito parlare ogni santo giorno di frontalieri e poi li assume, che vede prendere per il culo gli italiani chi poi prende un italiano e gli dà in mano il mattinonline, che sente blaterare di mercato del lavoro e di economia da chi poi dà alte prove istituzionali come quella cui abbiamo assistito in questi giorni.

La Lega dei Ticinesi ha rotto le balle perché è inconcepibile che gente pagata coi nostri soldi abbia una tale idea delle istituzioni e dei compiti che certi ruoli comportano. Ed è tutta colpa loro, perché ci interessa molto poco la questione delle “due anime”, di Foletti, Caverzasio e Badasci che escono dalla Commissione della gestione in contrasto col Boris, delle incoerenze continuate e continuative. A noi interessa che chi ha la maggioranza relativa in Consiglio di Stato e una fila lunga così di deputati abbia meno sprezzo delle istituzioni e più a cuore i bisogni dei ticinesi. A partire dall’essere realmente rappresentati.

Perché no, cari leghisti di lotta e di governo, voi state rappresentando solo voi stessi e i vostri interessi.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!