Il nerboruto Dadò col PPD saldamente al guinzaglio

Pubblicità

Di

Come avevamo previsto, un PPD un po’ stanco e forse stufo di un certo modo di fare politica troppo ecumenica ha deciso di dare una svolta al proprio indirizzo politico eleggendo Fiorenzo Dadò come presidente. Una svolta non da poco per un partito che negli ultimi decenni ha mantenuto una linea sì virata a destra, ma decisamente poco muscolare, perlomeno a livello parlamentare.

Dadò vuol dire di certo meno compromesso e più aggressività, ma anche una certa schiettezza la cui mancanza viene spesso rimproverata al PPD. Un problema in più per la Lega, supponiamo, visto che Dadò sembra preferire lo scontro, probabilmente raccogliendo anche le suggestioni dei suoi, stufi di fare i parafulmini o gli utili idioti.

Fiorenzo Dadò è e rimane un anomalia all’interno dei popolari democratici: è, come dicevamo in un articolo pubblicato in primavera, uno dei pochi politici non di sinistra a confrontarsi coi campi profughi in Grecia e si è mosso con energia per aiutare il Nepal dopo il terremoto. Siamo quindi curiosi. In un modo o nell’altro, la linea di Fiorenzo Dadò saprà di certo distinguersi dalle altre.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!