“Sondaggi farlocchi per sostenere gli Accordi bilaterali”

Pubblicità

Di

(Questa rubrica si fa del male da sola a raccoglier e commentare le migliori perle che ci regala, ahinoi quotidianamente, il Mattino. Uno sporco lavoro, ma che qualcuno deve pur fare).

“…Secondo il barometro delle appren­sioni del Credit Suisse, realizzato dall’istituto demoscopico gfs.bern su un campione di mille persone, il con­senso per i bilaterali sarebbe salito lo scorso anno. Se nel 2015 il 60% degli interpellati li approvava, quest’anno il consenso sarebbe salito addirittura all’81%: uella! E, se nel 2015 il 24% degli interpellati voleva disdire gli ac­cordi con l’UE, quest’anno la percen­tuale sarebbe scesa al 19%. Perbacco!…” 

Eh, perbacco sì. Forse gli svizzeri non sono così imbecilli come pensate voi e hanno capito una cosa ovvia, e cioè che senza i Bilaterali (lo capisce anche un cretino) non si possono avere contratti commerciali con i Paesi europei. Piantatela voi piuttosto di mettere in giro idee farlocche. Lo ha detto anche il Tribunale federale che, in caso di conflitto, i Bilaterali vengono prima del 9 febbraio.

P.S.: i Bilaterali li ha ratificati il popolo più volte. Mica la fata turchina.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!