Crazyhead, la serie. Recensione

Pubblicità

Di

Crazyhead è una serie veramente figa. Riunisce degli elementi che se ben shakerati sono eccezionali: lo humour nero, l’horror e la commedia per teenagers. Diciamo che, nel ricco panorama delle serie tv britanniche, quello che al primo sguardo sembra un pony spellacchiato si rivela un cavallo di razza.

Per ora siamo ancora alla prima stagione con due protagoniste antitetiche e spettacolarmente brave. Due ragazze, Amy e Raquel (Cara Theobold e Susan Wokoma), una graziosa biondina dal viso d’angelo e l’altra una sboccata e nerboruta afrobritannica, sono due veggenti, in grado di vedere i demoni. Solo che una lo sa, e l’altra lo deve scoprire. Le due ragazze sono ovviamente una minaccia per le forze del male, che cercano in ogni modo di eliminarle, anche se la cosa non risulta facile, visto che esse hanno un inaspettato alleato in colui che, poi, si rivelerà il padre di Raquel: un demone che aveva avuto un rapporto con la madre. Amy scopre così che l’amica è, anch’essa, per metà demone.

Le battute sono terribilmente attuali, fulminanti e divertenti. Il proverbiale umorismo britannico qui raggiunge degli ottimi livelli, e i dialoghi non scadono mai nel retorico o nel ritrito, anche se il tema delle cacciatrici di mostri è un po’ abusato.

Alla gentilezza della dolce Amy, si contrappongono le bestemmie e il manganello d’acciaio dell’irresistibile e volitiva Raquel. Intrigante la parte dell’amico sessuomane che vede in ogni frangente un’occasione di copula, o l’aitante fratello di Amy, invaghitosi fulmineamente di Raquel e contraccambiato con altrettanto entusiasmo, anche se l’erotismo non è proprio di casa.

Insomma, una serie divertente, intelligente e attraente. Adatta agli amanti dell’horror, dell’azione e delle risate intelligenti.

Scena topica: Quando Amy e Raquel cercano di esorcizzare l’amica Susan, posseduta, orinandole addosso in base a un rito trovato al momento su internet.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!