Eh no caro Corriere, non si fa così

Pubblicità

Di

Non ce ne voglia il buon Giuliano Gasperi, ha dei superiori un po’ così. Non deve essere facile: lo capiamo, lo abbracciamo forte e gli siamo vicini. Non ce ne voglia, sì, perché queste poche righe non sono dirette personalmente a lui. Scrive bene, è scaltro, conosce la professione: insomma, è ovvio che padroneggi i basamenti del giornalismo.

Tra questi basamenti, c’è il concetto di “citare la fonte”. Il nostro scoop sul candidato leghista antisemita di Paradiso ha fatto il giro del cantone e ha portato al suo ritiro dalla competizione elettorale. Questo nostro articolo ha ribadito come non ci sia spazio in Svizzera e nel mondo civile per personaggi che inneggiano a Hitler. Giuliano Gasperi lo sa, perché nel suo articolo sul CdT di oggi ha citato un precedente: il caso dell’agente di polizia con Hitler, Mussolini e svastiche sul proprio profilo social.

Il piccolo problema è, come dicevamo, la quisquilia della fonte. Il GAS, infatti, non è stato mai citato nel suo pezzo. Né riguardo al caso Ibraimi, dove sembra che l’articolista la mattina si sia svegliato e abbia spulciato il suo profilo Facebook bevendo il caffè, né riguardo al caso Imperiali, citato en passant.

Nulla di grave. Ci limitiamo solo a notarlo. In un mondo sempre più tecnologizzato, dove la stampa subisce la concorrenza sempre più spietata del web, già il pubblicare una notizia su carta 24 ore dopo il suo arrivo dirompente è complicato. Farlo senza citare una fonte nota e di dominio pubblico da ieri mattina non migliora le cose. E porta soltanto a una magra figura.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!