“Nel mondo che vorrei”

Pubblicità

Di

Nello spot del detergente per i vetri “Quasar vetri, pulito stellare” lei e lui sono in intimi approcci e contemplano il cielo attraverso una vetrata pulitissima. All’ottavo secondo lui sortisce con l’affermazione “che stellata” e lei continua con “e senza neanche un alone”.

Nel mondo che vorrei è lei che dice “che stellata” e lui “e senza neanche un alone”. Inoltre, nel mondo che vorrei le previsioni meteo ti dicono che tempo che farà il giorno dopo, non quali correnti ci sono nel Mar Caspio. Nel mondo che vorrei l’altra metà del cielo è quella che sta sotto l’altro emisfero, quello terrestre. Nel mondo che vorrei non sempre dietro un grande uomo c’è una grande donna, la donna può essere anche da un’altra parte. Nel mondo che vorrei ci sono le quattro stagioni che si presentano in questo ordine: inverno, primavera, estate, autunno. Nel mondo che vorrei Vasco è immortale. Nel mondo che vorrei la donna non si esalta se un anticalcare ridona lucentezza al suo bagno. Nel mondo che vorrei anche gli uomini piangono. Nel mondo che vorrei anche gli uomini stirano. Nel mondo che vorrei il 17 è un numero fortunato. Nel mondo che vorrei i cani non hanno il guinzaglio. Nel mondo che vorrei i bambini che non sono ancora in grado di stare seduti tranquilli al ristorante non vengono portati al ristorante. Nel mondo che vorrei il rumore misterioso viene sempre indovinato alla prima telefonata. Nel mondo che vorrei la doppia panna della Gruyère ha la metà delle calorie. Nel mondo che vorrei la taglia 36 è la 36 e la 42 è la 42, cioè la 36 corrisponde alla XS e la 42 alla L. Nel mondo che vorrei il mandarino ha il gusto di un mandarino e il pomodoro ha il gusto di un pomodoro. Nel mondo che vorrei Thelma e Louise vengono prima catturate, poi processate e, infine, assolte.

Poi – o prima, meglio prima – mi sembra ovvio che nel mondo che vorrei, e non per forza in questo ordine c’è pace, aria pulita, salute, amore, sesso, cassa malati e mezzi pubblici gratuiti, lavoro, fantasia e piadina romagnola (c’è anche la versione senza strutto per gli amici musulmani) per tutti: animali, vegetali e minerali. Ma lo so che sto puntando troppo in alto. Accontentiamoci, va’.

Antonia Bremer

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!