“Boris e i fondi per i richiedenti l’asilo”

Di

Effettivamente (Bignasca NdR) ha scritto che una parte dei fondi sono versati dalla Confederazione. Si è però “dimenticato” di indicare a quanto ammontano i costi per il Cantone. Naturalmente i fondi della Confederazione provengono anche in gran parte dalle tasse. A parte questo, per quanto mi consta, le prestazioni assistenziali per i rifugiati sono più basse che per i residenti. A prescindere dal discorso finanziario sarebbe interessante una volta sapere cosa altrimenti dovremmo fare di tutte queste persone. Mandarle indietro ? Dove e chi lo deve fare, lui ? Troppo facile solo gridare e lasciare il lavoro sporco agli altri. A dimenticavo, questa è la strategia: criticare, lasciare fare agli altri, per poi poter criticare di nuovo. La parola umanità probabilmente non rientra nel suo vocabolario.

Moreno Zilli

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!