Colpevoli di solidarietà

Di

“Se la solidarietà con gli stranieri è un delitto, siamo tutti delinquenti”, così si presenta il sito/piattaforma di un gruppo francese nato per difendere le minoranze, chi viene considerato come un rifiuto, o un pacco da smistare o far marcire davanti a una ramina.

Sono molte le associazioni che hanno firmato il loro manifesto nel quale viene ricordato che la solidarietà mai è stata considerata un reato, e mai dovrà esserlo, mentre sempre nella legge c’è scritto che può essere perseguito chi aiuta i “sans-papier”, gli ultimi, i dimenticati. E non è un’organizzazione nata per tutelare solo migranti e stranieri, ma tutti. Nei giorni scorsi in una banlieue parigina un ragazzo è stato menato e violentato con un manganello da dei poliziotti. Se Marine Le Pen ha offerto la sua piena solidarietà alle forze dell’ordine, la parte bella della Francia è insorta e trova spazio anche nel manifesto dei Delinquenti Solidali: “Les délits d’outrage, d’injure et de diffamation, de rébellion ou violences à agent de la force publique sont utilisés pour défendre l’administration et la police contre celles et ceux qui critiquent leurs pratiques”. Chiaro, no?

Perché siamo arrivati a questo, a dover rivendicare il diritto a essere solidali con emarginati e ultimi, con migranti e poveracci, con rom e senza tetto.

A volte sembra che ci siamo dimenticati cosa siano la civiltà e la solidarietà. E fa molto paura.

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!