Con la democrazia non si scherza

Di

La botta che si è presa la destra con la sconfitta sulla Riforma delle Imprese III è tutta in quanto detto ieri a Le Matin Dimanche da Jean-François Rime, democentrista e presidente dell’Unione Svizzera Arti e Mestieri.

Abbiamo perso perché il nostro progetto era sbagliato”. E ancora, “l’USAM ed economiesuisse hanno provato a fare tutto quello che potevano. Ma quando un progetto è sbagliato, è complicato fare una buona campagna”. Quindi, parrebbe di capire, ci hanno scientemente riempito di frottole per settimane e settimane. E la Svizzera finita in caso di vittoria dei No, e i ricatti di Maurer, e Widmer-Schlumpf che deve starsene zitta, e questo e quell’altro… per cosa? Per poi ammettere, candidi, una settimana dopo, che sì, era proprio una riforma invotabile.

Pratica diffusa nell’UDC, questa. Le loro continue retromarce sul 9 febbraio, al netto delle prove muscolari a favor di telecamere e aficionados, sono lì a dimostrarlo. Per ammissione di Pierre Rusconi, addirittura, l’UDC era cosciente sin dal principio che fosse inapplicabile.

Sono tempi duri per la democrazia. Ci sono Trump, le fake news, i populismi, uno scollamento sociale mai visto prima. Nella nostra Svizzera, tempio della democrazia diretta, il minimo richiesto è che chi presenta al popolo iniziative così importanti sia il primo a essere convinto della loro riuscita e della loro bontà.

Con la democrazia non si scherza. L’UDC deve capirlo quanto prima.

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!