Galeazzi, hai dimenticato qualcuno

Di

Col solito sconclusionato uso dell’italiano, forse per essere più vicino ai suoi elettori, ieri Tiziano Galeazzi sul Mattinonline ha abbattuto tutto il poco sprezzo del pericolo che gli rimaneva. Alleghiamo l’integrale perché, fidatevi, merita.

Evviva la politica delle frontiere a colabrodo e della libera circolazione….in una mattinata (oggi) apprendiamo: – topi d’appartamento fermati -. Vediamo chi sono sti “topi” (riferito al titolo che nn ho scritto io…se no passerei x fascistone bastardo, xenofobo e razzista ovviamente) 1 serbo e due francesi residenti all’estero, ovvio di certo non in Via Nassa. Tutti tra i 24 e 19 anni…Ma come non dovrebbero essere a scuola o magari a far l’apprendistato? La seconda notizia: Maxi sequestro 10kg di eroina in dogana: 2 albanesi…non scrivono l’età…ma tant’è…abbiamo capito….a quale apprendistato hanno studiato…In ogni modo…Un grazie alle forze dell’ordine che un giorno si e uno si, fermano questi farabutti. Mentre un vergognoso pensiero a voce alta va a questa puttanata di un sistema di circolazione delle persone e delle dogane spalancate, chi le ha volute e chi ha ancora il coraggio di difendere questi disgraziati facendoli passare per chirichetti!!!!

Insomma, in un florilegio di nazionalità e casi di cronaca Galeazzi riesce a compiere un elogio sperticato alle forze dell’ordine che ci salvano da questi pericolosi stranieri. Che tolla! Quella che Galeazzi definisce “puttana di un sistema di circolazione delle persone” è quella che permette a certi suoi clienti italiani in odor di ‘ndrangheta di insediarsi a Lugano e stare alla larga dai procedimenti italiani (leggi qui  e anche qui)

Forza Tiziano, adesso lanciati in un “vergognoso pensiero a voce alta” anche per questo genere di delinquenti. Quelli in giacca e cravatta.

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!